gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Kate Middleton: gravidanze vicine sì o no?

/pictures/20141020/kate-middleton-gravidanze-vicine-si-o-no-3136188956[2048]x[853]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Qual’è la distanza “giusta” tra due gravidanze? Naturalmente non c’è una risposta univoca, dipende tutto da una serie di variabili

PRO E CONTRO DELLE GRAVIDANZE RAVVICINATE - Kate Middleton ha annunciato la seconda gravidanza - forse gemellare -  quando il primo figlio aveva solo un anno, e si è dovuta (di nuovo) chiudere in casa per le nausee. Ma il bello deve ancora arrivare! Qual’è la distanza “giusta” tra due gravidanze? Naturalmente non c’è una risposta univoca, dipende tutto da una serie di variabili come l’età della madre, lo stato di salute dopo il primo parto, la situazione generale della famiglia, etc.

Ciò posto, nessuno può negare che avere due bambini molto vicini è impegnativo: se i bimbi sono entrambi di quel tipo angelico che “mangia e dorme” (mai visti, ma pare esistano) la cosa è gestibile, ma se invece entrambi si svegliano 10 volte per notte, che fanno 20 in totale, ce n’è abbastanza esaurire le energie anche della mamma più giovane, atletica e determinata. Bambini a parte, anche il periodo della gravidanza è un grosso impegno, fisico e psicologico, e immaginare Kate Middleton ancora alle prese con vomito e nausee così forti da costringerla chiusa in casa, ti fa venire voglia di dire “Ancora? Già?”

Gravidanze ravvicinate, come gestirsi

Quali sono i pro e i contro di avere i bimbi molto vicini?

  • Pro: ottimizzazione dei tempi

In un certo senso è come avere due gemelli: se uno sommasse il carico di lavoro complessivo, il risultato sarebbe inferiore a quello necessario a gestire due bambini più distanti. Pensiamo solo alla casa: bisogna renderla a prova di bambino una volta sola. Una sola puntata alla settimana al negozio di articoli per bambini. Una sola ondata di pannolini da cambiare, problemi di dentizione etc. Diventi una sorta di “macchina genitoriale”. E una volta che sei uscita dalla modalità baby, ne sei uscita sul serio - salvo terzogeniti!

  • Contro: caos totale

Un'unica ondata, certo, ma i bambini sono anche capaci di coordinare capricci, incidenti da spannolinamento e pasticci in casa. Ce n’è sempre uno malato e/o uno che non dorme. Finché il più piccolo non arriva ai due anni, la vita è una sfida continua ad arrivare a fine giornata, e il tempo per te si riduce ad una doccia a mezzanotte.

  • Pro: unità tra fratelli

Così vicini di età iniziano ad interagire molto presto e, con un pizzico di fortuna, questo legame così speciale proseguirà durante la loro vita adulta. Inoltre, i bambini sotto i due anni possono essere meno gelosi dei secondogeniti rispetto a quelli di tre o quattro anni.

  • Contro: il "grande" è ancora molto piccolo!

Anche se un bambino di due anni può non esprimere la propria gelosia in modo convenzionale, vive comunque un disagio che in qualche modo viene fuori, attraverso capricci, irrequietezza, etc. Bisogna badare di coccolarli allo stesso modo, di riservare ad entrambi le stesse attenzioni e far sì che nessuno si senta messo da parte o minacciato.

  • Pro: maternità sul lavoro

Restando nuovamente incinta in tempi brevi e potendo usufruire del congedo di maternità, si possono così godere anche di tante “prime volte” del primogenito ancora piccolino. Una volta rientrate al lavoro, poi, dovremo assumere una sola tata!

Contro: essere incinta con un altro bimbo piccolo

Prendersi cura di un bambino piccolo, che magari ha appena iniziato a camminare (e a correre) durante la gravidanza può essere molto faticoso e stressante, anche perché il corpo potrebbe non essersi ripreso ancora del tutto dall’ultima volta.

  • Pro: risparmio di tempi e spazi

Se i bambini hanno la stessa età possono giocare con gli stessi giochi, frequentare gli stessi amici, portare avanti le stesse attività, guardare gli stessi cartoni animati, etc.

  • Contro: spese in più

Probabilmente sarà necessario acquistare tutta una serie di accessori doppi: culla, seggiolone, e magari anche passeggino a due posti.

  • Pro: la famiglia diventa una squadra

Sarà necessario chiedere e ottenere aiuto, e questa può essere una “conquista” anche per gli anni a venire e in altri campi della vita. Si dice che i bimbi vicini rafforzano l’unità della famiglia, perché anche i papà e gli altri parenti sono più coinvolti nella gestione.

Facciamo un altro bambino?
  • Contro: anni frenetici

In futuro potremmo ricordare i primi tre anni come in una sorta di lente sfocata, un’unicum di notti insonni, cambi di pannolino, allattamento, pappe e bucati. E forse ci sentiremo in colpa per non aver vissuto i nostri bimbi piccoli appieno e come individui singoli. Per voi qual è la distanza perfetta tra due gravidanze? Avete scelto (o vi è capitato) di avere i bambini molto vicini o di aspettare?

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0