gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Raddoppiati i parti gemellari in Italia

Negli ultimi vent'anni le gravidanze gemellari sono praticamente raddoppiate. E i servizi di assistenza non riescono a stare al passo

Nell'ultimo ventennio sono praticamente raddoppiate le gravidanze gemellari. Nel 2012 sono stati circa 8.550 i parti plurimi (per 17mila neonati), quindi il 3% delle gravidanze: all'inizio degli anni Novanta erano solo l'1,1% del totale.

Un vero e proprio boom che interessa gli esperti che si sono incontrati in occasione di un convegno sul tema presso l'Istituto Superiore di Sanità.

 

Lo svezzamento dei gemelli, i consigli per non sbagliare


Ma come si spiega questa crescita così esponenziale?
Da un lato è aumentata negli ultimi anni l'età della madre e dopo i 35 anni, spiega Mario De Curtis, primario della Terapia intensiva neonatale del policlinico universitario Umberto I, i livelli più alti di gonadotropine stimolano l'ovaio a produrre più ovociti ad ogni ciclo per aumentare le probabilità di successo, ma così salgono anche le probabilità di una gravidanza gemellare.

Inoltre non è da sottovalutare il sempre maggiore ricorso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita che indubbiamente favorisce la gravidanza plurima.

 

Curiosità sui gemelli, dal pancione alla crescita a due

 

Ma con il boom dei parti gemellari si propone con forza il problema dell'assistenza alle mamme e ai bambini.

In Italia siamo in grado di stare al passo con questo grande cambiamento sociale e sanitario? Gli esperti rispondono di no e sottolineano che i posti letto nelle terapie intensive neonatali sono del tutto insufficienti.

 

gravidanze-gemellari-raddoppiate-in-italia


Avere a disposizione strumenti, posti letto e tecniche al'avanguardia può salvare le vite dei neonati - la metà dei parti gemellari avviene prematuramente e il rischio di nascere con un peso inferiore al chilo e mezzo è per i gemelli più alto di 10 volte - e in molti casi nascere al Sud o al Nord può fare la differenza tra vivere o morire.

Nelle regioni centromeridionali la mortalità neonatale è più alta e spesso, dopo la nascita, i bambini vengono trasferiti  in ospedali lontani da casa costringendo i genitori a viaggi della speranza faticosi e molto costosi.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0