gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Un mutuo per adottare un bambino

Una coppia modenese sembra si sia rivolta ad una banca per avere un prestito ed affrontare l'elevato costo di un'adozione internazionale. Stavano cercando su Internet un finanziamento per adottare il loro bambino, e si sono imbattuti in questa possibilità

Avere un bambino è per molte donne uno dei traguardi più importanti e più emozionanti da vivere, ma non è sempre facile o possibile realizzare questo desiderio. C'è chi è pronto a tutto pur di diventare genitore e poter donare il proprio amore ad un bambino. Chi sceglie la strada dell'adozione è consapevole delle difficoltà che può incontrare, in primis l'elevato costo di questa "procedura". Non tutti possono permettersi di affrontare queste spese, soprattutto nel caso delle adozioni internazionali.


Adozione infantile: cosa fare e come muoversi



Una coppia modenese sembra si sia rivolta ad una banca per avere un prestito. Stavano cercando su Internet un finanziamento per adottare il loro bambino, e si sono imbattuti in questa possibilità. All'inizio non ci credevano e pensavano fosse uno specchietto per le allodole. Libera e Michele, i protagonisti della storia, come leggiamo su Il Corriere, hanno già adottato un bambino africano. Assistiti dall'associazione Centro aiuti per l'Etiopia, una onlus di Verbania, i due coniugi partono per l'Africa e il 20 settembre tornano a casa con un bambino di un anno.

mutuo-per-adottare-bambino


Grazie alla banca che gli ha concesso il prestito sono riusciti a portare avanti l'adozione e sostenere tutte le spese. In effetti un'adozione internazionale costa almeno 15.000 euro, una somma difficile da racimolare soprattutto in periodi di crisi come questo

gpt native-middle-foglia-famiglia
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0