gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

I genitori affidatari potranno adottare i loro bambini

/pictures/20151012/i-genitori-affidatari-potranno-adottare-i-loro-bambini-2766941994[1662]x[693]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Una norma che sta per essere approvata dal Palramento dice i genitori affidatari possono adottare i bambini che hanno cresciuto

I genitori affidatari possono adottare

Il Parlamento italiano si appresta ad approvare un’importante norma in materia di affido familiare e adozione. Si basa sul diritto del bambino ad avere “una continuità affettiva”, il che vuol dire che se il bambino affidato ad una famiglia non può rientrare nel suo nucleo familiare originario deve essere adottato dai genitori affidatari. Questo per garantirgli continuità nei rapporti affettivi e stabilità.

Una norma sacrosanta, che difende i diritti dei bambini e dei genitori che li hanno cresciuti in affido per lungo tempo, spesso per anni, e che improvvisamente dovevano essere costretti ad abbandonarli. Una legge imperfetta, dicono alcuni, perché ancora esclude da questo diritto i genitori affidatari single e le coppie di fatto.

Eppure, nonostante, le critiche e la consapevolezza che si tratta di una norma imperfetta che andrà aggiustata al fine di tutelare i diritti di tutti, resta un provvedimento fondamentale che arriva dopo ben quindici anni di dibattiti e tanti, tantissimi bambini portati via dalle famiglie affidatarie dalle quali avevano ricevuto stabilità affettiva, sicurezza e armonia per essere adottati da altre famiglie.

Come funzionava l’affido fino ad oggi?

I genitori affidatari erano considerati dei genitori temporanei, l’adozione per loro era vietata. Questo perché i requisiti per diventare genitore affidatario erano diversi da quelli necessari per diventare genitori adottivi. Come, ad esempio, essere sposati e abbastanza giovani.
Oggi si sancisce che i bambini possono rimanere nelle famiglie affidatarie purchè queste siano composte da due genitori sposati.

La nuova norma, quindi, da un lato sancisce il diritto dei bambini ad avere una continuità affettiva, dall’altra esclude dalla tutela del diritto i single e le coppie di fatto.

La difficile sfida dell'adozione internazionale

I bambini affidati ai single e alle coppie di fatto, dunque, potranno essere adottati da altre famiglie, quelle tradizionali e che hanno superato l’iter per ricevere l’idoneità all’adozione.

Per questi bambini, ben 14mila secondo le statistiche quelli che vivono in affido in nuclei monoparentali o con coppie di fatto, non c’è nulla da fare e potranno essere adottati da altri. Per loro c’è solo il diritto, sancito da questa norma, di poter mantenere un legame con i genitori affidatari che hanno dovuto lasciare.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0