gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Congedi di paternità e maternità: cosa cambia e come ottenerli

Congedo di maternità, di paternità e congedi parentali: come cambiano rispetto al passato e come usufruirne

Congedi di maternità e paternità e i congedi parentali. Un tempo si chiamavano astensione obbligatoria e facoltativa, ma oggi la materia è ben più complessa ed è stata oggetto di un recente aggiornamento.

Per delineare il quadro e fare maggiore chiarezza si può semplificare il concetto di congedo in 3 parti.


LEGGI ANCHE: Lavoro e gravidanza, tutto ciò che c'è da sapere


Congedo di maternità: la donna lavoratrice si deve astenere dal lavoro per cinque mesi (due prima e tre dopo il parto oppure, se le condizioni di salute lo permettono, da un mese prima del parto e per i quattro mesi successivi). (LEGGI) Durante il congedo la donna percepisce un’indennità giornaliera dall’Inps pari all’80% della retribuzione percepita nell’ultimo mese di lavoro. Al suo rientro in ufficio, la lavoratrice deve poter essere reintegrata nella stessa posizione lavorativa precedente (LEGGI).


Congedo di paternità: (LEGGI) in caso di morte e infermità della madre, abbandono del figlio da parte della madre, affidamento esclusivo al padre è possibile fare richiesta di un congedo di paternità. Il padre percepisce un’indennità pari all’80% della retribuzione giornaliera percepita nell’ultimo mese ma solo per i tre mesi successivi alla nascita.

 

Novità del Jobs Act: congedi parentali a ore fino ai 12 anni di età




Congedi parentali: sono i vecchi congedi facoltativi. Non sono più ad esclusivo appannaggio delle mamme, ma nascono per invitare anche i papà a prendersi cura della prole. Il periodo di assenza facoltativa spetta ai genitori per complessivi 10 mesi (continuativi o frazionati in più periodi) per ciascun figlio e spetta fino al compimento degli 8 anni. La mamma può usufruire al massimo di un congedo di sei mesi, il padre fino a un massimo di 7 mesi; se il padre decide di usufruire del congedo parentale per almeno 3 mesi il periodo complessivo dei congedi raggiunge quota 11 mesi.
Durante il congedo parentale si percepisce solo il 30% della retribuzione. 

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0