gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Come scegliere la baby sitter giusta

/pictures/20160208/come-scegliere-la-baby-sitter-giusta-748930965[1669]x[697]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Come scegliere una baby sitter? Cercare la baby sitter giusta non è un compito semplice per le mamme: ecco qualche consiglio per trovare la persona più adatta

Come scegliere una baby sitter

Avete un impegno serale e non sapete a chi lasciare il bambino? Dovete tornare al lavoro e state cercando qualcuno che possa occuparsi di vostro figlio quando siete fuori? Ci sono famiglie che decidono di non mandare il bambino all'asilo nido e preferiscono prendere una baby sitter che possa occuparsi del piccolo durante il giorno. Ma come scegliere una baby sitter che faccia al caso nostro?

E' indubbiamente importante riuscire a trovare la baby sitter giusta. Una persona di cui fidarsi, che sappia occuparsi dei bambini e sostituirvi per qualche ora.

Come deve essere una baby sitter

La ricerca non è sempre facile, anche perché bisogna trovare una persona seria e allo stesso tempo allegra, che sappia far divertire il bambino, ma anche essere in grado di gestire i suoi capricci e di fargli rispettare gli orari di pappe e riposini. In molti casi conviene affidarsi al passaparola. Se avete amici che si sono già affidati a qualche tata e si sono trovati bene, potete farvi dare il suo numero e contattarla per conoscerla. Molto spesso le baby sitter sono giovani ragazze che ancora studiano e fanno questo lavoro la sera per guadagnare qualche soldo. Se nel vostro palazzo c'è qualche giovane ragazza, che conoscete e di cui vi fidate, potreste provare a proporglielo quando avete bisogno. Oppure potreste provare a chiedere nella parrocchia vicino casa. Se con il passaparola non riuscite a trovare nessuno, allora la soluzione è affidarsi alle agenzie che si occupano della selezione e della formazione di baby sitter

In questo caso potrete essere sicuri che le baby sitter sono persone specializzate e abituate a stare in contatto con i bambini.

Le cose da dire a te stessa se i tuoi figli preferiscono la tata

Come scegliere una tata

Ecco alcuni consigli per scegliere la baby sitter giusta e come deve essere.

  • Non abbiate fretta nella scelta della baby sitter

Una volta individuata una possibile candidata, incontratela per conoscerla meglio. Fate una lista delle domande da porle e delle cose che volete sapere su di lei e che reputate importanti per poterle affidare vostro figlio. Fatevi raccontare se ha già precedenti esperienze come baby sitter ed, eventualmente, chiedetele referenze (è sempre meglio confrontarsi anche con persone con le quali ha già lavorato!).

  • Affidatevi al vostro istinto materno

Oltre ad avere buone referenze, una baby sitter deve anche piacervi ed ispirarvi fiducia. Quindi, se la ragazza vi fa una buona impressione, date ascolto anche al vostro cuore. Ci possono essere persone che hanno ottime referenze, ma che non vi convincono. O magari ragazze che sono alla prima esperienza, ma che dimostrano da subito di essere molto affidabili e di saperci fare con i bambini.

  • Abituate il bambino gradualmente alla presenza della baby sitter

Non lasciate subito solo vostro figlio con la baby sitter scelta. E' una persona che non conosce e potrebbe non fidarsi all'inizio. Magari fatela venire a casa vostra per farla conoscere al bambino. All'inizio rimarrete con lei a casa, in modo da vedere anche come interagisce con lui/lei. Poi, pian piano, iniziate a lasciarlo solo con la baby sitter, in modo da farlo abituare senza troppi traumi.

  • Chiarite con la baby sitter gli orari e le indicazioni da rispettare

ora del pranzo o della cena, ora della nanna, se e quanto tempo può fargli guardare la televisione o giocare al computer. Al vostro ritorno fatevi raccontare come è andata e cosa ha fatto. Se il bambino è abbastanza grande, potete anche chiedere a lui cosa ha fatto con la baby sitter e se si è divertito. In ogni caso, confrontatevi con la tata , anche sulle abitudini del bambino.

  • Lasciatele i contatti per qualsiasi evenienza

Ricordatevi di dare alla baby sitter tutti i vostri contatti per rintracciarvi in caso di necessità o quelli di una persona fidata (nonni, zii o amici) che può contattare in caso di bisogno, se non dovesse riuscire a trovarvi.

Quanto costa assumere una baby sitter?

In genere la tariffa mensile nazionale, per una baby sitter assunta a tempo pieno, va dai 1.300 ai 1.600 euro. Mentre se vi serve qualcuno sporadicamente, solo qualche volta al mese, allora si calcola un pagamento a ora e la tariffa media va dai 7 ai 16 euro all'ora.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0