gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

I motivi per chiedere scusa al nostro primogenito

/pictures/20150904/i-motivi-per-chiedere-scusa-al-nostro-primogenito-4013478909[1686]x[702]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Con il secondo una mamma ha un’esperienza e per certi versi una “spregiudicatezza” che vanno a tutto vantaggio del diretto interessato. Ecco quindi alcuni motivi per chiedere scusa al nostro primo figlio

Chiedere scusa ad un figlio

Si può discutere se sia più svantaggiosa la posizione del secondogenito o del primogenito; ma ciò che è incontestabile è che alla nostra seconda volta abbiamo un’esperienza e per certi versi una “spregiudicatezza” che vanno a tutto vantaggio del diretto interessato. Ecco quindi alcuni motivi per chiedere scusa al nostro primo figlio.

  • Scusa per aver deciso io quando dovevi dormire

Il famoso programma EASY di hoggiana memoria è sicuramente un’utile guida da seguire, forse anche indispensabile, ma come in tutte le cose, un pizzico di elasticità non guasta. Scusateci, cari primogeniti, per tutte le volte in cui vi abbiamo lasciato piangere o ancor peggio che vi abbiamo tenuti svegli ad ogni costo perché non era “il vostro momento”.

Le cose che non facciamo col secondo figlio
  • Scusa per averti preparato pappe inaffrontabili

...E averti affamato tutta la mattina per costringerti a ripiegare su un pasto che aveva lo stesso appeal di una borsa cinese “Guitton” per una fashion victim. E scusa se a tuo fratello almeno un pizzico di sale e una cucchiaiata generosa di parmigiano non glieli levava nessuno - finché, a sette mesi, non ha iniziato a mangiare direttamente le lasagne. Scusa, scusa, scusa!

  • Scusa per aver seguito i consigli sbagliati

Quella del non tenerti in braccio perché era un vizio l’ho capito anche da sola che era una cavolata. Ma quella del portarti a tutti i costi nella fascia anche se sudavamo entrambi come suini in pieno agosto. Di non farti dormire nel mio letto anche a costo di alzarmi 87 volte in una notte. E vogliamo parlare della doppia pesata? Meglio di no, vero?

  • Scusa per averti fatto stare troppo tempo con adulti o anziani molesti

Non c’erano ancora stati asili e corsi vari in cui conoscere altre mamme con bimbi coetanei. E anche con chi conoscevo, era difficilissimo mettersi d’accordo dato che non uscivo mai senza aver approntato una diaper-bag con equipaggiamento sufficiente in caso di attacco nucleare o apocalisse, ma anche mai troppo tempo dopo la poppata, mai prima della cacca, mai se c’è vento ma manco se c’è troppo sole. Insomma, in una parola, mai.

  • Scusa per l’eccesso di disciplina

Non sapevo ancora scegliere le mie battaglie, Non avevo ancora accettato che la mia casa non sarebbe mai più stata sempre in ordine in caso di ospiti improvvisi, o che al supermercato l’occhiataccia della casalinga supponente il cui bambino non ha mai fatto certi capricci non te la leva nessuno. Scusa per aver dato troppo peso al giudizio di perfetti estranei e scusa perché, anche se mi sembrava di agire d’istinto, ora capisco che avrei potuto farlo molto di più.

Cos’è infine la maternità, se non puro istinto?

  • E infine, scusa per il nuovo inquilino

Scusa per averti chiesto se volevi un fratellino o una sorellina quando non eri affatto in grado di decidere con cognizione di causa. E scusa per averti trascurato, per aver sbottato con te perché qualcun altro mi aveva tenuto sveglia tutta notte, e per le mille volte in cui ti ho chiesto di cedere il giocattolo che avevi in mano anche se ce l’avevi prima tu. Scusa per tutti gli errori che continuo a fare sulla tua pelle, perché sei tuttora in prima linea. Ma cercherò di fare sempre meglio. E comunque, tu hai avuto tutti i vestiti e i giocattoli nuovi.

Quali sono i motivi per cui vorreste chiedere scusa al vostro primogenito?

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0