gpt
gpt
gpt
1 5

Capodanno con i bambini: cosa è meglio fare a seconda dell'età

/pictures/20151203/capodanno-con-i-bambini-cosa-e-meglio-fare-a-seconda-dell-eta-2268988297[1673]x[697]780x325.jpeg
gpt

State già pensando a cosa fare la notte dell'ultimo dell'anno insieme ai bambini? Ecco qualche idea per passare una serata piacevole con bambini molto piccoli e fino ai 10 anni

Idee per Capodanno con bambini

Siete già alle prese con i programmi di Capodanno?
 
Magari è da poco arrivato un bambino in casa e non sapete dove è preferibile andare e come organizzarvi al meglio per le feste di Natale e per l'ultimo dell'anno?

Ecco qualche suggerimento utile.

Se il bambino ha meno di tre anni

Se i bambini sono molto piccoli (neonati fino ai 3 anni) l’ideale sarebbe non muovervi e organizzare un cenone  a casa vostra invitando parenti o amici.

gpt

Il piccolo ha i suoi tempi e le sue routine e se non volete rischiare di stressarvi perché lui non riesce a dormire  o si innervosisce per il baccano è meglio lasciarlo tranquillo a casa sua. In questo modo voi potrete organizzare una cena e contemporaneamente stare insieme  a lui, preparargli la pappa, farlo giocare con gli amici o i nonni (così sentirà anche lui l’atmosfera della festa) e poi metterlo a nanna quando sarà stanco.

E’ anche probabile che si svegli con i fuochi di artificio e i botti di Capodanno. Anche in questo caso meglio che stia a casa, in un ambiente familiare dove potrà essere rassicurato.
Potete anche organizzare un tete-a-tete con il vostro compagno: il piccolo dormirà e giocherà  un po’ e voi potrete godervi una serata romantica  a lume di candela.

Se non avete la possibilità di organizzare una cena a casa vostra l’ideale è stare in casa comunque, magari a casa dei nonni o di qualche amico. Portate con voi il passeggino e tutto l’occorrente per la notte (pigiamino, pannolino, pappa e latte) così anche se si addormenterà sarà pronto per essere messo direttamente a letto  una volta rientrati a casa.

Come organizzare una festa di Capodanno per bambini
 

Se il bambino ha più di tre anni

Se il bambino ha più di 3 anni ma non è ancora abbastanza grande per prendere parte a feste e veglioni, diciamo intorno ai sette anni, potete osare qualcosa di diverso, purché non si faccia troppo tardi e si vada a letto dopo la mezzanotte.

Qualche idea?
Una cena fuori con passeggiata e rientro a casa per aspettare insieme la mezzanotte e accendere qualche stellina di Natale insieme al papà, oppure una cena a casa di amici (attenzione alla scelta della compagnia, devono esserci altri bambini e amichetti con cui vostro figlio possa giocare senza innervosirsi a causa della stanchezza) con i quali si può festeggiare la mezzanotte – ricordate di prevedere cappellini, festoni e trombette per grandi e piccini - e poi andare  a casa a mettere i piccoli a nanna.

Se i bambini hanno più di sei anni

Con i bambini più grandicelli, dai 7 ai 10 anni, le idee possono essere svariate: una cena a casa di amici (purché ci siano tanti amichetti con cui giocare, cenare e sparare i fuochi , partecipare ai giochi natalizi come la tombola), un cenone al ristorante con la festa di piazza (nella maggior parte delle città italiane ormai è consuetudine organizzare feste in piazza con musica e giochi di artificio: aspettare la mezzanotte in mezzo a tanta gente è molto suggestivo e divertente, anche per i bambini), prevedere un breve viaggio in Europa per festeggiare in qualche capitale europea (a Parigi, ad esempio, la festa sugli Champs-Élyséesè davvero imperdibile anche per i bambini, per non parlare della festa organizzata a Disneyland!).

Si può anche pensare di festeggiare al caldo in qualche Paese esotico, i bambini grandi  sopportano bene un viaggio in aereo e possono godere insieme  a voi di un capodanno un po’ diverso dal solito, su una spiaggia caraibica.

/var/www/orion/src/Orion/FrontendBundle/Resources/views/Templates/pianetamamma/advblocks/adv-block-pm-natale.html.php
gpt
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt