Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-famiglia
1 5

10 regole veloci per risparmiare

Dalla spesa allo shopping, senza privarsi del piacere di una domenica al museo, ecco dieci consigli per tenere sotto controllo l'economia domestica

adsense-foglia-300
di Chiara Zambelli

Un tempo a scuola si insegnava “economia domestica” in modo che ogni ragazzina potesse un domani divenire una brava massaia ed una esperta manager familiare. Oggi a scuola non si seguono più corsi simili, non esistono più libri che insegnano come gestire un budget familiare (LEGGI) o come riutilizzare ciò che non serve più, ma ogni donna, una volta che ha una propria famiglia, impara ben presto come fare per arrivare a fine mese ancora con qualche soldino nel portafogli.
Ecco alcune regole facili e veloci che potrebbero aiutarvi.

1  Comprate solo i cibi che servono. La spesa alimentare (LEGGI) è una voce del bilancio che incide particolarmente. Fate un’analisi seria di ciò che in famiglia mangiate maggiormente, è inutile comprare chili di cibo solo per avere la dispensa fornita e poi non riuscire a consumarli entro la data di scadenza. Voi amate la carne e il pesce? Benissimo, comprate soprattutto quelli, è sciocco riempire il frigorifero con frutta e verdura di ogni genere, se poi preferita una bella braciola piuttosto che mangiare un’insalatona. Fate una lista prima di andare al supermercato ed evitate di compare una cosa solo perché è invitante, magari potrete provare un nuovo prodotto una volta a settimana, ma evitate di comprare un nuovo tipo di biscotti, di sugo, di succo di frutta, se non siete sicuri che sia di vostro gradimento, rischiereste di dover gettare nella pattumiera parecchio cibo solo perché non vi piace.


LEGGI ANCHE: Bambini e denaro, qualche consiglio utile



2  Rincorrete le offerte, che si tratti di cibo, detersivi o articoli per la casa, dove c’è un 3x2 voi dovete saperlo. Spesso i grandi magazzini vendono prodotti, anche di marca, a prezzi vantaggiosi per poter attirare la clientela. Approfittatene, in particolare se non avete problemi di spazio, per voi sarà facile prendere anche 2-3 confezioni di detersivo scontato, oppure il pacco maxi-scorta da 40 rotoli di carta igienica o di pannolini. In questo modo sarete a posto per parecchi mesi e avrete acquistato dei prodotti di qualità.

3  Non sprecate il cibo, se avanza qualcosa oggi, è buono anche domani. Impariamo a reinventare (LEGGI) i piatti, se ad esempio resta del pane secco, invece di gettarlo nella pattumiera è possibile utilizzarlo per impanare delle bistecche, oppure per fare delle gustose polpette. La vostra frutta è un po’ bacata? Tagliate in piccoli pezzi le parti ancora buone e fate una bella macedonia, stessa cosa per le verdure. Servite delle porzioni piccole, in modo che tutti i commensali possano terminarle, compresi i vostri figli, se avessero fame potranno servirsi una seconda volta, ma almeno, ciò che avanzerà nella pentola non sarà stato toccato o rimaneggiato. Aprite un cibo per volta e terminatelo, se sapete che in frigorifero avete il prosciutto cotto che sta scadendo, fatevi un bel panino con quello, oppure una torta salata, invece di preparare qualcosa d’altro.



4  Ottimizzate l’uso degli elettrodomestici, se dovete cambiarli optate per i modelli a Classe A+, che oltre alle ottime prestazioni vi permetteranno anche un notevole risparmio (LEGGI) energetico. In alternativa imparate ad utilizzare solo ciò che vi serve, spegnete il riscaldamento o l’aria condizionata quando non siete in casa, staccate le prese, evitate di tenere acceso il led degli elettrodomestici. Utilizzate lavatrice e lavastoviglie dopo le 8 di sera o nei fine settimana, optate per il lavaggio ecologico che risparmia un 10% di energia, se dovete usare il forno abbassate di qualche grado il termostato, perché il calore sprigionato nella stanza rimarrà comunque ad un buon livello.

5  Cercate tariffe vantaggiose sia per luce, gas che telefono, non fermatevi al primo operatore, ma confrontatele su internet in modo da trovare la tariffa più adatta alle vostre esigenze. Usate il cellulare con parsimonia, limitando le telefonate inutili o scegliendo una qualche promozione che vi permette di chiamare alcuni numeri (marito-fidanzato-genitori) a tariffe convenienti, magari dove si paga solo lo scatto alla risposta o si ha un numero di minuti gratuiti da poter usufruire ogni mese.

6 Evitate i colpi di testa. Vi sentite giù di morale e volete fare un po’ di shopping? Benissimo, state però attente a ciò che comprate, spesso si prendono articoli solo per il gusto di aver qualcosa di nuovo nell’armadio, oppure perché ci sembrano carini, economici e via dicendo. Meglio un vestito bello una volta ogni tanto, piuttosto che 10 magliettine che poi non portate mai solo perché sono passate di moda. Stesso discorso vale per le scarpe, evitate colori troppo particolari, tacchi eccessivi o forme vistose, in modo da poter riutilizzare le scarpe (LEGGI) anche la stagione successiva, la cosa importante è che il modello scelto vi valorizzi. Se desiderate cambiare l’auto, comprare un televisore o un lettore DVD state bene attenti a dove acquistate, spesso negozi diversi mostrano prezzi diversi, che vi permettono di risparmiare anche qualche centinaio di euro, comprando on-line ad esempio si hanno alcune convenienze. Sta a noi valutare bene ciò che compriamo, le sue caratteristiche, il suo aspetto  e la sua funzionalità.


LEGGI ANCHE: usato per bambini, una scelta di vita


7  Comprate durante i saldi, negli outlet (LEGGI) o nei negozi di seconda mano. Così facendo possiamo risparmiare tantissimo su abiti, borse, scarpe, sia per noi che per i nostri figli, non dovendo rinunciare alla qualità. Molte mamme comprano in saldo i vestiti per le prossime stagioni. Il tuo piccolino ha 3 anni? Benissimo, prendi qualcosa taglia 4-5 anni, così avrai già tutto il corredino pronto per l’anno prossimo. Possiamo fare la stessa cosa per le scarpe da ginnastica, le ciabatte o le ballerine eleganti, che vanno bene in qualsiasi stagione, perciò possiamo tranquillamente prendere una misura in più approfittando del prezzo scontato aspettando poi che il piede della bimba cresca.

Fate in casa ciò che è possibile. Imparare a fare una ceretta, la piega ai capelli o la tinta è facilissimo, bastano un paio di prove e si acquista la giusta manualità, riducendo il costo dell’estetista e della parrucchiera. Fate un piccolo calcolo, una piega tutte le settimane vi costa come minimo 12 euro, sono 48 euro al mese, in un anno, arrangiandovi da sole risparmiereste circa 576 euro, non male vero? Imparate a fare le torte in casa, così come la pizza, magari condividendo questo momento culinario (LEGGI) con i vostri figli. E’ vero, i risultati non saranno mai come quelli degli “esperti” del settore, ma per una serata casalinga vanno più che bene, poi certo, la pizza con gli amici per qualche occasione speciale ci può anche scappare!


LEGGI ANCHE: Gruppi di acquisto, il nuovo modo di fare shopping


9 Imparate a dire No, a chi vi chiede un prestito, a chi vuole sempre farsi offrire il caffè al bar o il panino a mezzogiorno. Dite no a coloro che vi chiedono i soldi per strada per fantomatiche associazioni, non rilasciandovi nemmeno un piccolo certificato. Fare beneficienza è un gesto bellissimo, ma dovete essere sicuri che i vostri soldi arrivino ai diretti interessati, perciò affidatevi ad associazioni serie, ponderate bene ciò che state facendo e non fatevi prendere dal senso di colpa se rifiutate i “5 euro” perché il tizio che ve li sta chiedendo per strada vi sembra poco raccomandabile.

10  Uscite, viaggiate, visitate musei, ma cercate di risparmiare, magari prenotando la vacanza molti mesi (LEGGI) prima così da usufruire degli sconti best price, oppure informatevi se i musei della zona fanno delle aperture gratuite, se fanno sconti nei vari periodi dell’anno. Al supermercato ogni tanto con le tessere punti regalano dei biglietti omaggio. Informatevi e cercate di sfruttare al meglio queste possibilità che vi vengono offerte.