gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

WonderLife: Sex and the baby

Questa è una delle grandi paure di tutti i genitori: arriva il pupo, se ne va la vita di coppia. In effetti un fondo di verità c’è

C’è sempre un’amica terrorista che, appena rimani incinta, sentenzia: vedrai, non farete più sesso!
Questa è una delle grandi paure di tutti i genitori: arriva il pupo, se ne va la vita di coppia. In effetti un fondo di verità c’è. Se prima ogni momento era buono per saltarvi addosso, adesso le cose sono un tantino cambiate. I motivi sono molti, e tutti validissimi… ma esistono anche soluzioni per smentire tutti quelli erroneamente convinti che, dopo un figlio, un uomo e una donna non siano più “lui&lei” ma solo “mamma&papà”.

Problema: stare soli è impresa sempre più ardua
Ormai, è chiaro, più che una coppia siete un trio. Per quanto il bambino sia piccolo e per quanto profondamente dorma, a volte riesce difficile lasciarsi andare quando “di là” c’è qualcuno. Sì, anche se questo qualcuno è alto 50cm e sta russando. Tanto più che i bambini hanno il radar, non lo sapevate? Fate una prova. Un giorno, mentre fa il suo riposino, mettetevi a guardare la tv a tutto volume: non farà un fiato. Il giorno dopo, stessa ora, iniziate coppia-a-lettosilenziosamente a scambiarvi effusioni: tempo un minuto e sentirete un sommesso “mm’eh… mm’eh”. Che non è un mormorio nel sonno, tradotto è proprio: “so cosa state cercando di fare, non provateci nemmeno!”
Soluzione: se il vostro letto o la vostra stanza sono troppo vicine alla sua culla, sperimentate location alternative. Cucina, tavolo da pranzo, ripostiglio, bagno… La fantasia, si sa, è anche un buon afrodisiaco

Problema: siete morti di sonno
Prima accadeva ogni sera: cenetta, film sul divano o giretto in centro. E poi? Beh, c’era sempre un poi. Adesso, dopo la trafila bagnetto – cena – ninnananna – oddio non dorme – ah, dorme – no, si è svegliato – cullalo un po’ – camomilla – finalmente dorme, non siete proprio freschi come rose. Magari ci provate anche, a iniziare un incontro ravvicinato, ma appena siete uno tra le braccia dell’altro… aehm, vi addormentate.
Soluzione: Una mattinata alternativa? Pausa pranzo bollente? Happy hour (in tutti i sensi)? Insomma, vietato scartare a priori tutto il resto della giornata, soprattutto nel weekend. Per recuperare l’intesa di coppia vale tutto, anche dire alla nonna: “tienici il pupo due ore, dobbiamo andare in banca insieme” e poi chiudervi in casa, finalmente soli!



Problema: preliminari, questi sconosciuti
“Amore, capisco le tue esigenze e il fatto che tu sia uomo, quindi per te i preliminari sono come fare la fila prima della giostra, però in quanto donna su queste cose funziono come un Diesel: prima mi scaldo un po’ e poi vado che è una bellezza. Però, ecco, non pretendere il pronti-via!”
Soluzione: suvvia, rivalutate la sveltina. E’ sempre e comunque meglio di niente, e può riservare grandi sorprese. Se la qualità prevede settimane di astinenza alla ricerca del miglior momento per i preliminari come si deve, molto meglio la quantità ;)

Problema: avete scoperto a cosa serve davvero il sesso…
…e magari, ecco, volete aspettare un po’ prima di dare un fratellino al pupo/a. Questo succede solitamente nell’immediato postparto, quando siete ancora immerse fino al collo tra poppate e notti insonni, e l’idea di un secondo arrivo è allettante come un anno di lavori forzati (o, forse, sarebbe proprio così…). Insomma, va bene la contraccezione, ma per evitare qualsiasi rischio alcune donne osservano religiosamente l’astinenza.
Soluzione: date tempo al tempo, i primi tempi la paura è normalissima. Dopo però imponetevi di riprendere il ritmo, non volete mica dar ragione alla famosa amica terrorista??


1. puntata: Pronti, partenza oddio!

2. puntata: Parole, parole, parole.. le prime!

3. puntata: I posti dove non portare mai un bambino

4. puntata: Cara amica single, ti presento la vita da mamma

5. puntata: Parliamo di papà

6. puntata: Mamme da spiaggia

7. puntata: la festa di compleanno dei nani  

8. puntata: l'inserimento al nido

9. puntata: nonne e dintorni
10. puntata: missione spannolinamento

11. puntata: consigli per gli acquisti formato baby

12. puntata: Vi riposate voi di domenica?

13. Mai più senza doudou


banner300x100_aLeggi qui l'intervista a Chiara di 'Ma che davvero?' 
Intervista a Chiara, meglio conosciuta come Wonderland, mamma blogger di "Ma che davvero?", mamma giovane, pungente e cool quanto basta, che ha individuato nell’ironia il modo per raccontare 'quello che le mamme non dicono'. E dopo il successo del blog è uscito il suo primo libro

La recensione su Pianetamamma del libro di Chiara, "Quello che le mamme non dicono"
La recensione un po' strampalata, un po' troppo di parte, un po' emozionata di un libro bellissimo per le mamme. Ma soprattutto per le donne


Il blog di Wondeland: Ma che davvero?


bannerlibroQuello che le mamme..

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0