gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

I bambini chiedono di difendere i diritti delle mamme

No alla violenza fisica e psicologica sulle loro mamme. Ecco cosa chiedono i bambini in occasione della prossima Festa della Mamma

In occasione della Festa della Mamma, Intervita Onlus ha intervistato 1500 bambini di Milano, Napoli e Palermo che hanno risposto alla domanda "Che diritti vorresti per la tua mamma?".

Le risposte permettono di fotografare il dilagante fenomeno della violenza domestica sulle donne. Una violenza che spesso non è solo fisica, ma soprattutto psicologica. Perchè la violenza può avere tante facce ed espressioni e ledere comunque, soprattutto quando è sottile e insidiosa, la dignità della donna e l'armonia familiare.


LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne, ancora troppo silenzio


E le risposte dei bambini spaziano da "vorrei che avesse il diritto di non essere maltrattata", "vorrei che avesse il diritto di essere allegra", "vorrei avesse il diritto di poter uscire di casa".
O addirittura "di poter spendere 50 euro solo per sè stessa".


LEGGI ANCHE: Pianetamamma contro la violenza sulle donne


La campagna realizzata da Intervita intitolata "Mia mamma è (anche) una donna" è stata presentata nei giorni scorsi da Alessandro Volpi, Referente Programma Italia, che spiega come in Italia moltissime donne siano costrette a vivere in contesti socioculturali disagiati, all'interno dei quali trovano terreno fertile diverse forme di violenza. Spesso le donne vivono in completo isolamento, costrette ad occuparsi solo della famiglia e senza spazio per se stesse, altre volte subiscono una violenza psicologica e una continua pressione per essere sempre belle, affascinanti, perennemente a dieta. Infine si arriva alla violenza fisica, che in molti casi è solo la punta dell'iceberg.


LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne: se la ami rispettala


La campagna di Intervita si è sviluppata coinvolgendo più di 1500 bambini afferenti a tre centri che si occupano di aiutare famiglie che vivono in contesi socioeconomici disagiati. I risultati non solo fotografano molto chiaramente l'allarmante situazione nella quale si trovano a dover vivere le madri di questi ragazzi, ma getta uno spiraglio di luce e di speranza che face dalla sensibilità di questi bambini che soffrono nell'assistere alla violenza subita dalle loro mamme.

Intervita ricorda che in Italia 6 milioni 743mila donne hanno subito violenza e 3 milioni 961mila donne hanno subito violenze fisiche. Il dato allarmante è che solo il 18,2% delle vittime considera le violenze subite come un reato, e solo il 7,2% sporge denuncia.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0