gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Fiori d'azzurro contro il bullismo

/pictures/20160413/telefono-azzurro-2711093262[1180]x[492]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Sabato 16 e domenica 17 aprile sarà possibile sostenere la campagna di Telefono Azzurro contro il bullismo, acquistando un fiore in una delle 2300 piazze italiane

Telefono Azzurro contro il bullismo

Quello che subisci da piccolo può segnarti tutta la vita ! Essere bambini e adolescenti nell'era del benessere, della "comunicazione" facile e dei social network in alcuni casi può trasformarsi in un incubo, una lotta quotidiana per la sopravvivenza, una corsa ad ostacoli per essere accettati dal gruppo.

Sono tanti i giovani vittime di bullismo che subiscono violenze psicologiche e fisiche da parte di coetanei a scuola, nei luoghi sportivi, di aggregazione e su Internet. Bambini e ragazzi che vengono umiliati, traumatizzati, minacciati, isolati e ridotti all'impotenza fisica e mentale. Viene tolta loro la capacità di parlare, di ribellarsi, di dire basta e liberarsi dalla campana di silenzio in cui sono costretti a vivere.

"Fermiamo il bullismo adesso"

Secondo una recente indagine di SOS Telefono Azzurro Onlus e DoxaKids, in Italia 1 adolescente su 5 è vittima fisicamente di bullismo, in quasi l'80% dei casi a scuola, mentre 1 su 10 subisce traumi online o sui Social Network. Quello che dovrebbero essere strumenti utili per i ragazzi, se usati in modo errato possono trasformarsi in un'arma. Basti pensare ai tanti ragazzi costretti ad accettare violenze fisiche e mentali per non essere derisi su Facebook.

Il bullismo è un fenomeno che può avere conseguenze drammatiche dal punto di vista psicologico e relazionale e che può spingere alcune vittime a gesti estremi. Basti pensare che il 10% tenta il suicidio e il 30% arriva ad atti di autolesionismo. Solo 1 bambino su 5, però, informa un adulto di esserne vittima - commenta il Professor Ernesto Caffo, Neuropsichiatra infantile e Presidente di SOS Il Telefono Azzurro Onlus - Per questo motivo è fondamentale rompere il silenzio e aiutare chi è vittima di bullismo a superare la vergogna e a capire che solo parlando potrà interrompere la spirale di violenza in cui è coinvolta. Per combattere il bullismo la migliore strategia è coinvolgere gli studenti - bulli inclusi, visto che possono nascondere aspetti di vulnerabilità - il gruppo classe, gli insegnanti, i genitori, la comunità intera affinché tutti possano accorgersi di quanto accade e rispondere in maniera adeguata e tempestiva. Solo così le scuole e gli altri contesti aggregativi potranno tornare ad essere percepiti dai ragazzi come luoghi sicuri.

Cosa possiamo fare per fermare il bullismo?

Sabato 16 e domenica 17 aprile con una donazione sarà possibile contribuire al sostegno della linea d'Ascolto 1.96.96, gratuita e attiva 24 ore al giorno, 365 giorni l'anno per raccogliere le richieste di aiuto, le domande e le denunce di bambini, adolescenti e adulti. Chiunque sosterrà la campagna "Fiori d'Azzurro" nata con l'obiettivo di informare sul tema del bullismo, riceverà un fiore consegnato dai volontari e volontarie di SOS Il Telefono Azzurro, che saranno presenti in 2300 piazze italiane. La Onlus da sempre in prima linea a favore dei bambini e degli adolescenti, è oggi più che mai attiva sul tema del bullismo attraverso numerose campagne di sensibilizzazione, prevenzione ed intervento nelle scuole e non solo.

Aiutaci a fermare il bullismo. Trova la Piazza più vicina a te: chiama il numero verde 800.090.335 o vai su www.nonstiamozitti.azzurro.it

Campagna contro il bullismo realizzata dall’agenzia A.Testa per Telefono Azzurro

Spot realizzato da Avansguardi, relativo alla campagna #nonstiamozitti contro il bullismo

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0