gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Tasso di natalità in Italia ai minimi storici

L'ultimo Rapporto Istat svela una realtà preoccupante: in Italia sempre meno bambini

TASSO NATALITA’ ITALIA 2014 - In Italia non si fanno più figli. I dati allarmanti provengono dall'ultimo Rapporto Istat 2014 relativo alla natalità del 2013. Il numero di nascite e di donne che partoriscono in Italia è ai minimi storici. I ginecologici invitano a prendere provvedimenti a sostegno della maternità e della natalità.

LEGGI ANCHE Perchè le italiane non fanno più figli?

Il Rapporto Istat presentato da Laura Boldrini poche ore fa non solo denuncia una gravissima situazione legata al numero di disoccupati nel nostro Paese, ma anche ad un calo delle nascite da record.
Nel documento si legge "nel 2012 la speranza di vita alla nascita è giunta a 79,6 anni per gli uomini e a 84,4 anni per le donne (rispettivamente superiore di 2,1 anni e 1,3 anni alla media europea del 2012). Allo stesso tempo nel nostro Paese persistono livelli di fecondità molto bassi, in media 1,42 figli per donna nel 2012 (media Ue28 1,58). L’indice di vecchiaia è tra i più alti al mondo. Al 1° gennaio 2013 nella popolazione residente si contano 151,4 persone over65 ogni 100 giovani con meno di 15 anni. Tra i paesi europei solo la Germania ha un valore più alto (158), mentre la media Ue28 è 116,6".

LEGGI ANCHE Bonus bebè e Fondo di credito per i nuovi nati

Insomma si vive a lungo, ma si fanno sempre meno figli.
Sulle cause che stanno alla base di questo basso indice di natalità c'è ancora molto da discutere. Solo poche settimane fa il Wall Street Journal aveva pubblicato giorni fa un articolo a firma di Manuela Mesco nel quale si pone l'accento sulla scarsa natalità che si registra in Italia e sul fatto che le donne italiane non fanno più figli.

Basta leggere i dati per rendersi conto che siamo ai minimi storici. Nel 2013 abbiamo toccato un record negativo in assoluto con 515mila bambini nati, praticamente 11mila in mese rispetto al precedente record negativo toccato nel 1995.
Ed è sceso anche il tasso di natalità tra la popolazione di donne straniere che partoriscono in Italia: fanno 2,37 figli per donna (molto più del timido 1,29 per donna italiana) ma anche loro cominciano a fare meno figli.



tasso-natalita-2014-italia


A commentare questi allarmanti dati anche i ginecologi attraverso la voce di Paolo Scollo, presidente nazionale Sigo (società italiana ginecologia e ostetricia), che si trova a Lisbona in occasione di
congresso della Società di contraccezione e salute riproduttiva.

Secondo i ginecologi tra le principali cause del calo delle nascite c'è la congiuntura economica sfavorevole. Rispetto a vent'anni fa la donna oggi lavora per necessità. Non è possibile per le famiglie andare avanti con un solo reddito, da qui la decisione di rimandare il più possibile il momento di una gravidanza, anche per paura di perdere l'impiego.

Quando poi sembra arrivato il momento adatto, l’età è avanzata e la fertilità ridotta. Secondo l’esperto Sigo, “il dato Istat mostra come sia opportuno offrire misure a sostegno della maternità e della famiglia".

Fonte Istat
 

NEONATI


gpt native-middle-foglia-famiglia

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0