gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Turismo senza confini: uno studio sulle vacanze accessibili

/pictures/20150615/turismo-senza-confini-uno-studio-sulle-vacanze-accessibili-1635080665[2619]x[1089]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Osservatorio Europcar e l'Istituto di ricerca Doxa presentano i risultati della ricerca “Turismo senza confini: i bisogni dell’accessibilità”

Studio accessibilità servizi turistici

Osservatorio Europcar e l'Istituto di ricerca Doxa hanno reso noti i dati della ricerca “Turismo senza confini: i bisogni dell’accessibilità”. Oggetto di studio non solo i senior e le persone con disabilità motorie o sensoriali ma anche categorie come i malati cronici, i turisti che viaggiano con i loro animali domestici, le famiglie numerose o con bambini piccoli. I primi dati significativi dicono che sono quasi dieci milioni, il 16,4 % delle famiglie, gli italiani che in vacanza segnalano problemi di accessibilità, potenziali turisti che se trovassero servizi adeguati genererebbero un impatto diretto sul PIL significativo.

Il valore relativo ai turisti con disabilità e ai senior con problemi di accessibilità sono  in linea con quelli europei e sono un numero decisamente consistente. Ma il dato più sorprendente è il peso delle famiglie numerose e con bambini piccoli (3,8 milioni), nonché quello dei turisti con animali al seguito (1,8 milioni) che insieme formano oltre il 50% delle richieste di accessibilità e che lamentano maggiormente poca disponibilità e intolleranza durante le vacanze.

gpt native-middle-foglia-famiglia

Il 16,4% delle famiglie italiane chiede maggiori infrastrutture per i bambini, il 27% l'assistenza sanitaria, mentre il 23% richiede una specifica accessibilità alle strutture e il 22% la richiede durante il viaggio o gli spostamenti; una percentuale considerevole, il 21%, richiede, infine, servizi per animali.

Generalmente i problemi si riscontrano all'inizio del viaggio, tra i mezzi di trasporto incriminati, il primo della lista è il treno (46% degli intervistati si dichiara per nulla o poco contento).
L'aereo supera invece l’esame l’aereo con un 56% di gradimento.
Una volta giunti a destinazione i turisti chiedono l’eliminazione delle barriere architettoniche, il monitoraggio della reale esistenza e qualità dei servizi offerti e la presenza di operatori qualificati.
L'insoddisfazione dei servizi offerti porta il 39% dei turisti a cambiare luogo di vacanza.

Nell’anno di Expo è presente una sezione dedicata alla manifestazione milanese che raccoglie consensi e opinioni positive circa l'accessibilità ai padiglioni.
Se pur nel nostro Paese sia cresciuta l'attenzione sui temi dell'accesibilità, persiste un problema di organizzazione che necessita di un sistema che coordini tutto e che non può essere affidato alla discrezione dei singoli operatori .
Non si tratta solo di riconoscere il diritto alla vacanza per tutti, ma è anche un interesse strategico visto l’enorme potenziale per il nostro Paese.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0