gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Come possiamo spiegare la disabilità ai nostri figli

/pictures/20150514/come-possiamo-spiegare-la-disabilita-ai-nostri-figli-1991618890[2636]x[1101]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Come possiamo raccontare la disabilità ai bambini? Parole semplici e nessuna paura

Spiegare la disabilità ai bambini

Un paio di anni fa il cartello esposto in una scuola ischitana gestita dalle suore creò un vero putiferio sui social network e sui media nazionali. E non a torto.

Il cartello recitava che siccome era la giornata dedicata ai disabili la scuola sarebbe stata chiusa per tutti "se no i bambini si impressionano".

L'indignazione montò da su a giù del Belpaese scatenando una ridda di polemiche ed opinioni. Ben poche in favore delle suore, tra queste il sindaco della città di Casamicciola ricordò come fossero in tutta buona fede.
Insomma, nessuna discriminazione, ma solo la volontà di tutelare i bambini da qualcosa che avrebbe potuto impressionarli.

Vero oppure no?

Il compagno di scuola di mio figlio è disabile

Come possiamo spiegare la disabilità ai bambini?
In realtà credo che i bambini non vedano differenze tra una persona disabile e una che non lo è. La sola differenza, la sola cosa sulla quale possono chiedere una spiegazione è sul perchè di una sedia a rotelle, di un problema nel parlare, di un comportamento diverso dal solito. Ma il loro non è un giudizio, solo una normale curiosità.
E se si risponde usando parole semplici, libere da ogni forma di discriminazione o atteggiamento pietistico, i bambini chiuderanno la questione e non si porranno più il problema.

Insomma i timori sono più degli adulti che dei bambini. E quando sono i bambini a porseli è perchè sono stati gli adulti ad averglieli trasmessi.
L'incontro con un bambino disabile può essere per i nostri figli occasione preziosa per parlare delle diversità, dell'importanza di essere di sostegno per lui, di quanto spesso l'handicap sia all'esterno - in una barriera architettonica o in un ambiente ostile - e non dentro di lui.
Temi sensibili, profondi, che possiamo affrontare con delicatezza e semplicità.
 

cartello-choc-contro-i-disbaili_1


In qualche caso i fumetti e gli eroi possono venire in aiuto.
Qualche anno fa un'associazione onlus di Torino realizzò un fumetto ambientato nella giungla per provare a spiegare con parole semplici ed immagini la disabilità ai piccoli lettori; mentre continua ad avere discreto successo il progetto Medikidz, i libri dedicati ai bambini che parlano di medicina, delle malattie e anche della disabilità, attraverso le avventure di un gruppo di supereroi.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0