gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Perché ho scelto di sostenere SOS Villaggi dei Bambini

/pictures/2017/02/06/perche-ho-scelto-di-sostenere-sos-villaggi-dei-bambini-632656335[1225]x[510]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-famiglia

SOS Villaggi dei Bambini offre una casa e un ambiente familiare a centinaia di bambini

SOS Villaggi dei Bambini

In Italia ci sono numerose associazioni che si occupano di tutelare i diritti dei bambini e dei ragazzi. Ogni anno mi metto in cerca di una organizzazione dedita ai più piccoli, a quelli che si trovano in difficoltà e che vivono condizioni di disagio. Quest'anno la mia attenzione è stata catturata da SOS Villaggi dei Bambini.

Sapete che in Italia più di 91mila bambini hanno subito maltrattamenti? E che quasi 30.000 vivono separati dalla loro famiglia? La maggior parte delle volte il Tribunale dei Minori si trova costretto a dover allontanare un bambino dalla propria famiglia perché i genitori non sono in grado di occuparsi adeguatamente di lui.

gpt native-middle-foglia-famiglia

Per questi bambini perdere la continuità affettiva con i propri genitori può essere molto traumatico, ma spesso vengono sottratti a condizioni di estremo disagio, a maltrattamenti, abusi e situazioni di grande povertà culturale e sociale.

Dove possono trovare accoglienza questi bambini già duramente provati dalla vita?  Da dove possono ricominciare? SOS Villaggi dei Bambini ha costruito sette villaggi di accoglienza sparsi in tutta Italia dove possono trovare riparo e un ambiente familiare e casalingo 395 bambini.

In queste case i piccoli trovano non solo educatori ed assistenti formati che li seguono per tutto il percorso, garantendo loro una continuità negli affetti, ma anche il diritto a ricevere cure mediche, istruzione, divertimento, sport e amore. Il tutto senza perdere di vista il contatto con la famiglia d'origine: i genitori vengono supportati nelle loro difficoltà da SOS Villaggi.

Perché ho scelto di sostenere SOS Villaggi dei Bambini?

Non conoscevo l'attività di questa associazione, ma mi ha colpito il suo impegno nel realizzare queste strutture di accoglienza per i bambini in difficoltà, italiani e minori stranieri non accompagnati. I Villaggi sono:

  • moderni e funzionali;
  • di piccole dimensioni, in modo da ricreare un ambiente caldo e ricreare, proprio come la casa che i bimbi hanno perduto;
  • garantiscono ai fratellini di poter stare nella stessa casa;
  • portano avanti progetti finalizzati all'istruzione, alla salute e al benessere di questi piccoli, per garantire loro pari opportunità e aiutarli a superare questo momento difficile, per guardare alla propria vita con occhi di speranza.

Sul sito SOS Villaggi dei Bambini ho letto alcune testimonianze dei piccoli che hanno trovato nei Villaggi riparo e protezione. Mi hanno colpito le parole di Michela, che è stata accolta al Villaggio dei Bambini quando aveva 8 anni, insieme ai suoi 5 fratelli. Tutti i bambini vivevano in strada e non avevano una casa. Michela e i suoi fratelli sono cresciuti al Villaggio SOS d' Ostuni e oggi ha 40 anni e lavora lì.

Quando sono arrivata al Villaggio SOS di Ostuni, il mio fratellino più piccolo non volevo rimanere.  La mattina del secondo giorno gli ho detto di non affezionarsi troppo perché tanto saremmo scappati presto. Invece il Villaggio è diventata la nostra casa: in questo posto c'era acqua, cibo, un posto per dormire. Si poteva avere tutto in modo facile e comodo.

Era tutto lì.

Pian piano gli altri bambini della casa sono diventati come fratelli e Zia Mimma (l'operatrice di SOS) ci ha cresciuti come fossimo davvero figli suoi. Con amore e pazienza. Il Villaggio SOS ci ha fatto sentire a casa, è diventata la nostra casa, la nostra grande famiglia. E lo è ancora oggi.

Ecco, io credo che decidere di sostenere questa associazione che difende i bambini e li salva da un presente di maltrattamento, indifferenza e povertà per aprirgli la prospettiva di un futuro tutto da costruire sia una scelta che fa bene non solo a noi individualmente ma all'intera collettività.

Come sostenere SOS Villaggi dei Bambini

Io ho deciso di fare una donazione continuativa di 15 € qui: COME AIUTARCI .

Una donazione continuativa nel tempo consente di sostenere i programmi attuati all'interno dei Villaggi dei Bambini e di fornire loro tutto il supporto e il sostegno di cui hanno bisogno per guardare al futuro con speranza.

Ma si può anche donare e sostenere l'attività dei Villaggi dei Bambini partecipando alla campagna “Nessun Bambino Solo” (fino all'11 febbraio 2017) inviando un SMS al numero 45522 oppure donando 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali e 5 euro da rete fissa Vodafone, TWT e Convergenze.

Social

Tutti possono sostenere e seguire le attività di SOS Villaggi dei Bambini, condividere i messaggi della campagna e invitare i loro amici, fan e follower a sostenere la campagna “Nessun Bambino Solo” con gli hashtag ufficiali #nochildalone e #nessunbambinosolo.

  • Pagina FB: @SOS Villaggi dei Bambini – Italia
  • Canale Tw: @SOSitalia
  • Canale Instagram: sositalia HASHTAG della campagna: #nessunbambinosolo #nochildalone
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0