gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Bambini e sesso in tv: come comportarsi?

La televisione rimanda un'immagine con un esplicito richiamo al sesso. Come comportarsi con i bambini?

La pubblicità e i programmi televisivi sono davvero pieni di allusioni sessuali, più o meno esplicite, e capita frequentemente che gli spot pubblicitari che interrompono programmi destinati alle famiglie e ai più piccoli contengano espliciti riferimenti al sesso.

L'imbarazzo e il silenzio dilagano in salotto. La maggior parte dei genitori spera che il figlio non abbia visto, non sia stato attento, o che almeno non faccia domande imbarazzanti.
Ma il rischio che i bambini siano sovraesposti ad immagini non adatte a loro è sempre molto alto.


LEGGI ANCHE: Tabù in famiglia, quali sono i più diffusi?


Non nascondo i pericoli i pediatri della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) che avvertono: anche negli orari cosiddetti "protetti" le scene di sesso si moltiplicano e il rischio è che la sessualità venga trattata con troppa leggerezza.
I bambini e gli adolescenti sono soggetti vulnerabili, nei confronti dei quali questo tema andrebbe trattato con grande delicatezza e attenzione, e invece non solo sono del tutto assenti programmi televisivi che informino in modo semplice e corretto sulla sessualità, la contraccezione, le malattie sessualmente trasmesse, ma anche negli orari e nei programmi destinati ai minori il sesso non manca.


LEGGI ANCHE: EDUCAZIONE SESSUALE AI BAMBINI, MONTA LA POLEMICA


E il pericolo si nasconde proprio e soprattutto negli spot pubblicitari: i genitori sono particolarmente attenti a non far vedere ai propri figli i programmi con bollino rosso e prestano attenzione a che i bambini non stiano troppe ore davanti alla televisione, ma sottovalutano la pubblicità e il suo contenuto.

E' proprio attraverso lo spot pubblicitario che il bambino viene frequentemente esposto allo stereotipo sessuale.


LEGGI ANCHE: Nudi davanti ai figli, pro e contro



Ma come si devono comportare i genitori di fronte a scene di sesso o spot non adatti ai bambini?
Ai genitori spetta il compito di aiutare i bambini ad interpretare correttamente ciò che vedono e a dar loro gli strumenti giusti per comprendere la visione. E se il bambino fa domande, niente imbarazzi, ma una spiegazione semplice, alla portata dell'età del bambino: due persone che si baciano e stanno insieme si vogliono bene (LEGGI). Mai spaventarsi o evitare di essere interrogati dai bambini, perchè loro faranno sempre domande tarate sulla loro età e le risposte devono essere semplici e facilmente comprensibili.

gpt native-middle-foglia-famiglia


Gli adolescenti sono un mondo a parte.
Spesso i genitori pensano che non siano ancora sessualmente attivi, spesso non sanno quasi nulla della loro vita sentimentale e invece in gran parte dei casi il ragazzo sa già un mucchio di cose sul sesso, nozioni apprese dai compagni, da internet, dalla televisione stessa. Inutile mettere la testa sotto la sabbia e far finta di niente.
Lasciare aperto il dialogo (LEGGI), senza forzare il ragazzo a parlare per forza, è l'unico modo per riuscire a trasmettergli che si ha fiducia in lui e che siamo sempre disponibili a rispondere alle sue domande.
Maggiori informazioni il giovane riceverà sulla sessualità e sui sentimenti e maggiore sarà la sua capacità di crescere, di affrontare emotivamente le diverse situazioni che incontrerà nella vita.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0