gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Raccolta di fondi con SMS per la Casa Accoglienza per bambini e madri

Per sostenere le attività della Casa Accoglienza e continuare a offrire un ambiente ospitale e famigliare, Fondazione Arché, dall'8 al 21 settembre, lancia una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi con SMS solidale al 45505

Essere mamma e lottare contro i disagi psichici e sociali non solo dei figli, ma anche personali, è una realtà che purtroppo continua a crescere soprattutto in periodi di crisi economica e culturale come quelli che stiamo affrontando. Inoltre si tratta di un mondo spesso nascosto e che non riesce a trovare voce.


LEGGI ANCHE: Raccolta fondi per salvare il cuore di 2000 bambini


A dare una risposta all'urlo disperato di queste famiglie sono spesso le Onlus, e le associazioni di volontariato, come ad esempio la Fondazione Archè, che da oltre vent'anni è impegnata nel campo della fragilità minorile, prevenzione all'HIV e sostegno alla genitorialità in Italia e Sud del mondo. "Casa Accoglienza per bambini e madri" è il nuovo progetto che favorisce un percorso verso l'autonomia e il reinserimento sociale per chi soffre di problemi psicologici e sociale.

Per sostenere le attività della Casa Accoglienza e continuare a offrire un ambiente ospitale e famigliare, Fondazione Arché, dall'8 al 21 settembre, lancia una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi con SMS solidale al 45505. Un SMS del valore di 2 euro al 45505 da tutti i cellulari personali TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca, oppure 2 euro da rete fissa TWT o 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa Telecom Italia e Fastweb.

fondazione-arche


Aperta a Milano nel 1997, la Casa Accoglienza può ospitare fino a 18 persone, tra mamme e bambini provenienti da tutta Italia, e garantire assistenza 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, con progetti individuali che permettano alle mamme di affrontare le difficoltà personali e che le aiutino a riconoscere e rispondere in prima persona alle necessità dei loro figli. Elemento centrale dell'accoglienza offerta agli ospiti della Casa è la salvaguardia del legame madre-figlio: mamme e bambini non vengono separati, ma traggono forza gli uni dagli altri e insieme - grazie al supporto di educatori, medici, assistenti sociali e volontari - costruiscono un percorso verso l’autonomia per avere un futuro anche fuori dall'ambiente protetto della comunità. Per i bambini la Casa Arché è uno spazio di vita, gioco e crescita; per le mamme è soprattutto un luogo di riprogettazione dove imparare a gestire la propria situazione di disagio e ripensare il proprio ruolo di genitore, partner e cittadino in vista di un graduale reinserimento nella società.


LEGGI ANCHE: # ThisIsMyChild: una campagna di sensibilizzazione sull'autismo


Voi mi avete accolto a braccia aperte - scrive un mamma che da poco ha lasciato la Casa Arché per andare a vivere con suo figlio - e mi avete fatto sentire a casa per la prima volta dopo tanto tempo, mi avete rassicurato e mi avete dato una tranquillità che avevo perso, grazie a voi non ho avuto più bisogno di scappare ma mi avete fatto capire che i problemi si possono risolvere con tranquillità

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0