gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

I Paesi migliori dove crescere una famiglia secondo InterNations

/pictures/20150828/i-paesi-migliori-dove-crescere-una-famiglia-secondo-internations-2495369224[2632]x[1099]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

InterNations ha stilato una classifica dei Paesi migliori in cui crescere una famiglia. Secondo il 2015 Family Life Index l'Austria sarebbe il luogo perfetto dove stabilirsi, a seguire Finlandia e Svezia

Paesi migliori dove crescere una famiglia

Le vacanze oltre ad essere il periodo dell'anno in cui si stacca la spina dal lavoro e dalla routine quotidiana, sono anche il momento in cui si fa un bilancio della propria vita, e si prendono decisioni importanti per il futuro. E se in questo periodo avete maturato l'idea di abbandonare tutto, cambiare vita e crescere una famgilia all'estero, ma non sapete quale potrebbe essere il Paese più adatto a voi, ecco una guida utile!

InterNations ha stilato una classifica dei posti migliori in cui stabilirsi. Secondo il 2015 Family Life Index l'Austria sarebbe il luogo perfetto dove mettere radici e far crescere i propri figli, a seguire la Finlandia e Svezia. I paesi presenti sono 41. La classifica si basa su questi elementi e sulle valutazioni dei genitori:

  • livello di benessere e qualità della vita delle famiglie,
  • disponibilità, qualità e costi di servizi per bambini,
  • qualità dell'istruzione offerta, e
  • disponibilità di attività ludiche per i più piccoli.
Il Paese migliore per fare la mamma? La Finlandia

L'Austria, al quarto posto nel 2014, si è conquistata il podio per l'anno 2015 grazie ai risultati migliori nel settore di qualità, costo e disponibilità dei servizi per l'infanzia. Il paese offre inoltre diversi sostegni alle coppie che decidono di avere figli. Anche in merito alle agevolazioni e ai sostegni per i genitori che lavorano l'Austria vanta un sistema family-friend. In effetti chi lavora e ha dei figli ha diritto al congedo familiare e al cosiddetto "kidergeld", una somma mensile (che può andare dai 100 ai 200 euro) accreditata dallo stato per ogni figlio.

Tuttavia, come leggiamo nel rapporto, l'Austria deve migliorare il suo atteggiamento verso le famiglie straniere; il 24% dei residenti provienenti da altri paesi si lamenta della mancanza di gentilezza da parte della popolazione.

La Finlandia si è invece meritata il secondo posto per la qualità dell'istruzione offerta. Ha infatti ottenuto il punteggio più alto nel PISA (Program for International Student Assessment), uno dei sistemi educativi migliori al mondo. Il 66% degli intervistati giudica l'istruzione offerta "molto buona"; una percentuale elevata rispetto alla media mondiale che si aggira intorno al 21%. Nel settore del benessere e della qualità di vita delle famiglie la Finlandia occupa il sesto posto.

Il 73% dei partecipanti al sondaggio si dice soddisfatto dell'atteggiamento del Paese nei confronti delle famiglie con i bambini.

La Svezia si posiziona al terzo posto, mantenendo il primato per quanto riguarda il livello dei costi dei servizi per l'infanzia, perdendo posti invece per la qualità dell'educazione.

Family Life Index 2015

La classifica è stata stilata da Inter Nations. Per saperne di più clicca qui Internations

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0