gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

La figlia gli scrive una lettera e il papà manager si dimette

/pictures/20141007/la-figlia-gli-scrive-una-lettera-e-il-papa-manager-si-dimette-996840541[2122]x[885]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Top manager di una grande azienda finanziaria da le dimissioni dopo aver letto una lettera di sua figlia dove gli elencava 22 momenti importanti in cui lui non c'era stato

MOHAMED EL-ERIAN SI DIMETTE DOPO LA LETTERA DELLA FIGLIA - Mohamed El-Erian era un super manager di Pimco, una delle più grandi finanziarie del mondo, con una gestione di bond di circa duemila miliardi di dollari. Una vita a lavoro, la sua, ricca di soddisfazioni e di denaro, ma che ad un certo punto si è rivelata spaventosamente povera dal punto di vista familiare.

Poco tempo fa Mohamed El-Erian ha dato le sue dimissioni. Una scelta improvvisa e inaspettata che nessuno ha saputo motivare, fino a qualche giorno fa quando è stato proprio lui a fare chiarezza.

I papà rimarrebbero volentieri a casa con il neonato

Le dimissioni sono legate alla volontà di trascorrere maggior tempo con sua figlia.

Dopo 14 anni fantastici in Pimco ho preferito prendere un portfolio di attività part time e dedicarsi di più alla figlia e alla famiglia

scrive El-Erian in una lunga lettera al Worth

Ma perchè questa decisione presa tutt'a un tratto? Un giorno ha chiesto alla figlia di 10 anni di lavarsi i denti ma lei ha nicchiato e si è opposta, quando lui ha insistito la piccola si è allontanata ed è tornata per consegnargli una lettera scritta di suo pugno nella quale elencava punto per punto, con grande precisione, ben 22 momenti importanti della sua vita nei quali il padre era stato assente: dal primo giorno di scuola alla prima partita di calcetto, dall'incontro con le maestre per festeggiare Halloween a molti altri eventi importanti.

Congedo di paternità, la storia di un papà che ha scelto di restare a casa

Una doccia fredda per il super manager papà, convinto fino ad allora di essere riuscito a conciliare più o meno perfettamente famiglia e carriera. 

Ho cercato di mettermi sulla difensiva, cercando giustificazioni per ogni occasione in cui non c'ero stato ma la verità è che per quanto cercassi di razionalizzare, il problema era che la conciliazione del mio tempo in famiglia e sul lavoro non stava funzionando. E questo squilibrio stava rovinando il rapporto speciale che avevo con mia figlia. Non le dedicavo abbastanza tempo

ha scritto l'uomo, che in quel preciso momento ha maturato dentro di sè l'idea di essere un po' meno manager e un po' più papà.

Oggi padre e figlia fanno colazione insieme, lui la accompagna a scuola e presto faranno una vacanza insieme da soli.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0