Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

"Le case fatte di tenda": la vita dopo il terremoto raccontata dai più piccoli

Telefono Azzurro e Giffoni film festival presentano "Le case fatte di tenda". Ragazzi e bambini raccontano in un mini-documentario il terremoto dell'Emilia Romagna e la vita nelle tendopoli

«Le case fatte di tenda. Una giornata con i ragazzi del campo di Finale Emilia» (LEGGI) è il titolo del mini-documentario che Telefono Azzurro presenterà mercoledì 18 luglio alle ore 15 nell’ambito delle iniziative della 42esima edizione del Giffoni Film Festival, il cui tema quest'anno è la felicità.


LEGGI ANCHE: Terremoto: come comportarsi prima, durante e dopo la scossa

 

La notte del 20 maggio una forte scossa di terremoto (LEGGI) ha fatto tremare l'Emilia Romagna, sconvolgendo la vita di migliaia di persone, tra cui quella di centinaia di ragazzi e bambini. Rimasti senza più una casa, si sono trovati a vivere non solo il trauma del terremoto, ma anche le difficoltà di fare i conti con una nuova quotidianeità, fatta di paura e di tendopoli. Telefono Azzurro, col suo Team d’emergenza composto da operatori e volontari, è intervenuto immediatamente per portare supporto all’infanzia e all’adolescenza in difficoltà, con l’intento di essere vicino ai testimoni e ai protagonisti più deboli di questa esperienza traumatica. Un impegno che continuerà nei prossimi mesi fino al ritorno alla normalità.

 

LEGGI ANCHE: Terremoto: il decalogo di Save the Children per sostenere i bambini


E' importante che i più piccoli possano esprimere le loro emozioni e in qualche modo dare voce alle loro paure. Telefono Azzurro ha ideato quindi il progetto del «Giornalino di campo», dando a ragazzi tra i dieci e i sedici anni la possibilità, con penna e taccuino, di raccontare la vita all’interno dei campi, diventando “reporter” di Telefono Azzurro (LEGGI). Un modo per raccontare il terremoto e la fase di ricostruzione, anche interiore. Un mezzo per rendere i più piccoli soggetti attivi e protagonisti consapevoli nella costruzione della società. Uno strumento utile per aiutare i più indifesi a riconquistare un equilibrio minato da un forte trauma. Il sisma, quindi, visto non solo come distruzione ma anche come rinascita. Da quest’esperienza è nato «Le case fatte di tenda» un mini-documentario che, attraverso il punto di vista dei ragazzi, racconta la vita nei campi con la sua quotidianità, le sue difficoltà e i suoi momenti di aggregazione. Ad aiutare i piccoli reporter a sviluppare il video, la giovane filmaker Lyda Patitucci, i volontari e i collaboratori dell’Associazione.

 LEGGI ANCHE: I bambini e le emozioni

Si rinnova dunque anche quest’anno la collaborazione che, da oltre quindici anni, lega Telefono Azzurro e il Giffoni Film Festival al mondo e ai diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza. L’Associazione parteciperà inoltre alle attività del GFF con una postazione itinerante di volontari che, dotati di telecamera, intervisteranno i ragazzi presenti per raccogliere impressioni e stimoli sia sul tema del video sia sulla felicità, tema centrale di questa edizione del Giffoni Film Festival

 

Fonte e Photo Credits| Telefono Azzurro