gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Il pannolino usa e getta compie 50 anni

50 anni fa un ingegnere americano inventò i pannolini usa e getta. Fu un'autentica rivoluzione per mamme e bambini

Ad inventare, nel 1961, quella che per le donne fu una vera rivoluzione quotidiana fu Victor Mills, ingegnere americano e fondatore della storica azienda Pampers, che sperimentò la sua creazione sui nipotini.
Fino ad allora le mamme usavano i ciripà, i pannolini di stoffa che si chiudevano con delle ciappette e che andavano lavati ogni volta dopo l'uso.

In questo senso per mamme e bambini  l’arrivo dei pannolini usa e getta fu un’autentica svolta: i bambini erano “più asciutti e puliti” e le mamme potevano smetterla di fare il bucato più volte al giorno.

Ma come erano i primi pannolini usa e getta? All’inizio i pannolini erano tenuti fermi con una spilla da balia, poi in piena esplosione commerciale del prodotto, a cavallo degli anni Settanta, le spille da balia vennero sostituite con del nastro adesivo, più resistente e sicuro per il bambino. A fine anni Settanta una nuova rivoluzione: il pannolino viene dotato di gel assorbente che ne dimezza il volume e sul davanti vengono aggiunti degli adesivi che facilitano il lavoro della mamma al momento del cambio.

Oggi ormai la pubblicità ci racconta di prodotti sempre più innovativi e sofisticati. Il potere assorbente è sempre più forte, migliorano la vestibilità e la morbidezza dei pannolini e anche l’estetica ha un suo peso significativo (i pannolini di oggi sono colorati e diversificati per maschietto e femminuccia): la sfida del futuro è quella di renderli sempre più ecologici.

Oggi un pannolino usa  e getta rappresenta un peso non indifferente in termini di costi ambientali dal momento che viene smaltito in centinaia di anni e per questo si assiste al fenomeno inverso: le mamme tornano ai pannolini lavabili.

Realizzare un pannolino usa e getta che garantisca igiene e assorbenza ma che sia biodegradabile al 100% è l’obiettivo del prossimo futuro.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0