gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Giornata nazionale per la lotta alla pedofilia e alla pedopornografia

/pictures/20160505/giornata-nazionale-per-la-lotta-alla-pedofilia-e-alla-pedopornografia-3391814748[688]x[287]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Una riflessione in occasione della Giornata Nazionale contro la Pedofilia e la Pedopornografia. Il Dossier e l'appello di Telefono Azzurro per contrastare gli abusi, lo sfruttamento sessuale e la violenza sui minori

Giornata nazionale lotta pedofilia e pedopornografia 

Nella giornata Nazionale contro la Pedofilia e la Pedopornografia è d'obbligo un pensiero al caso di Fortuna Loffredo, che dimostra come la pedofilia sia un fenomeno diffuso nel nostro Paese, spesso nascosto e taciuto. Penso sia necessario riflettere su realtà sommerse e drammatiche di cui sono vittime i più piccoli, realtà nascoste da una patina di finzione, omertà e apparenza tipica di questi tempi, in cui vorrebbero farci credere che l'interesse verso i più deboli sia al di sopra di tutto.

In un 'epoca in cui si chiede l'uso delle telecamere negli asili e siamo sempre pronti a giudicare l'operato di altri genitori, o commentare su facebook le notizie che riguardano i bambini, non siamo però capaci di ascoltare i più piccoli. Non diamo credito alle loro parole, non siamo capaci di osservarli attentamente e interpretare i loro disagi. Spesso cercano di parlarci, di lanciarci segnali, ma noi grandi distratti, non diamo peso ai loro racconti e ai loro comportamenti e così loro, i piccoli, finiscono per chiudersi nel silenzio. Ad esempio se i "grandi" fossero stati più attenti, avrebbero visto nei disegni della piccola Fortuna un forte disagio e un grido di aiuto. Forse abbiamo perso di vista l'essenziale, inseguendo la chimera della perfezione, del successo, e dell'apparire sempre migliori o diversi. Forse dovremmo ritornare a scuola per imparare di nuovo ad ascoltare, a rispettare, osservare, amare e riscoprire alcuni valori, diritti e doveri.

Pedofilia, in aumento i casi di adescamento online

I bambini raccontano, basta saperli ascoltare. Ed è quello che fa Telefono Azzurro da quasi 30 anni: raccogliere le loro voci e cercare di aiutarli prima di arrivare ad esiti drammatici. 

Come ogni anno, in occasione della Giornata Nazionale per la lotta alla Pedofilia e alla Pedopornografia del 5 maggio, SOS Il Telefono Azzurro Onlus, pubblica un Dossier sulla Pedofilia, con dati aggiornati sulle segnalazioni ricevute dalle linee di ascolto 1.96.96, 114 Emergenza Infanzia e il servizio chat. Solo nel 2015 le linee dell' associazione hanno gestito più di 4724 richieste di aiuto di bambini e adolescenti, delle quali 241 – circa il 5% sul totale – hanno riguardato situazioni di emergenza per abusi sessuali.

Una tendenza in crescita rispetto agli anni passati, che diventa ancora più significativa se si considerano anche le segnalazioni ricevute dal 114 legate alla pedopornografia online (8,8%), raddoppiate rispetto al 2013 (4,4%). La maggior parte degli abusi sessuali segnalati vengono messi in atto da persone conosciute (oltre il 76% dei casi della linea 1.96.96 e oltre il 54,3% dei casi per la linea 114), per lo più appartenenti al nucleo familiare.

Si riscontra, tuttavia, un trend in aumento nella percentuale di responsabili estranei o amici/conoscenti esterni al nucleo familiare della vittima. I dati confermano il “primato” femminile delle vittime di abusi (65%) e l'alta percentuale dei minori di 11 anni (oltre il 40%). Inoltre, anche se il numero di bambine vittime sotto i 10 anni rimane rilevante, risulta decisamente in crescita il numero delle adolescenti vittime di abusi sessuali: al 114 Emergenza Infanzia si è passati dal 22,3% del 2013, al 25% del 2014, al 33,3% del 2015.

Per quanto riguarda, invece, le vittime di sesso maschile, aumenta il numero dei bambini sotto gli undici anni (dal 40,8% del 2014 al 55% del 2015 sulle linee di ascolto; dal 50% del 2014 al 60,9% del 2015 al 114 Emergenza Infanzia).

La condanna, l'indignazione del momento non bastano, occorre un piano di azione subito per contrastare la pedofilia, gli abusi e lo sfruttamento sessuale. La violenza dei bambini si combatte ogni giorno con azioni concrete di tipo culturale, etico, educativo e terapeutico, oltre che legale. Per questi motivi, Telefono Azzurro rinnova l'appello presentato lo scorso anno al Parlamento e al Governo affinché venga predisposto un piano di azione per il contrasto della pedofilia, degli abusi e dello sfruttamento sessuale.

#FermaLaPedofilia

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0