gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Giornata della memoria: cos’è la Shoah? Libri e film per spiegarla ai bambini

/pictures/2017/01/20/giornata-della-memoria-cos-e-la-shoah-libri-e-film-per-spiegarla-ai-bambini-665216166[611]x[255]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Come spiegare l'Olocausto ai bambini? Ecco cosa accadde, perché è stata istituita la giornata della memoria ed i titoli di libri e film per avvicinare bambini e ragazzi a questo appuntamento

Come spiegare l'Olocausto ai bambini

IL SIGNIFICATO DELLA SHOA

Cos’è la shoa? La Shoah, anche chiamata Olocausto, è il genocidio degli ebrei di tutta Europa ideato e perpetrato dalla Germania nazista e dai suoi alleati. Attraverso l’Olocausto, nel corso della seconda guerra mondiale, furono sterminati tra i 5 ed i 6 milioni di ebrei ma anche molti di coloro che venivano definiti “indesiderabili” dal nazismo come rom, omosessuali, handicappati e malati di mente.

Durante la seconda guerra mondiale i tedeschi costruirono campi di concentramento in tutta Europa. Venivano chiamati campi di lavoro ma erano di fatto dei campi per lo sterminio di massa dove gli ebrei venivano internati e fatti lavorare in condizioni disumane che – nella maggior parte dei casi – ne provocavano la morte dopo poco tempo. Ai bambini non toccava una sorte diversa dagli adulti e si calcola che le piccole vittime dell’Olocausto siano state circa 1 milione.

Giornata della Memoria: come spiegarla ai bambini

GIORNO DELLA MEMORIA 2017

Per ricordare l’orrore della Shoah e commemorare le vittime dell’Olocausto è stata istituita una ricorrenza internazionale. Nel 2005 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, per celebrare il 60° anniversario della liberazione, ha stabilito che il 27 gennaio – giorno in cui le truppe sovietiche liberarono Aushwitz – sia il Giorno della memoria .
Ogni anno a gennaio si moltiplicano le iniziative che vogliono far conoscere l’orrore dell’Olocausto soprattutto alle nuove generazioni per non dimenticare e affinché gli errori del passato non si ripetano.
Nelle scuole vengono organizzati visioni collettive di documentari e film sulla shoah, si fanno dibattiti, si ospitano testimoni che hanno vissuto sulla propria pelle l’orrore dell’Olocausto.
Sul sito del Ministero dell’istruzione in questi giorni si può accedere a Scuola e Shoah, una sezione speciale del sito del Miur in cui vengono messe a disposizione informazioni e approfondimenti sull’Olocausto. Da qualche anno, inoltre, il Ministero organizza una visita ad Aushwitz a cui partecipa il ministro dell’istruzione insieme a 100 studenti. Quest’anno sono stati accompagnati anche dal Presidente dell’unione delle comunità ebraiche e da due sorelle: Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute al campo di sterminio dove tornano ogni anno dal 2005 per accompagnare studenti in visita e che promettono: «Finché le forze ce lo permetteranno, continueremo a tornare».

COME SPIEGARE L’OLOCAUSTO AI BAMBINI?

Quello dell’Olocausto non è un concetto facile da spiegare e far comprendere prima dell’adolescenza. Tuttavia i bambini si possono avvicinare a questo argomento che sarà successivamente approfondito negli anni. Anche se nella scuola primaria gli insegnanti avvicinano i bambini al tema della shoah attraverso poesie, racconti e documentari, è solo dalle medie in poi che verrà interamente spiegato e analizzato. Qui di seguito si segnalano libri e film adatti ad avvicinare bambini e ragazzi al tema dell’Olocausto; letture e visioni che andrebbero però fatte sempre attraverso la mediazione di un adulto.

Tra i libri da leggere per affrontare il tema dell’Olocausto ci sono:

  • "L'amico ritrovato" di Fred Uhlman
  • "Ora mai più. Le leggi razziali del 1938 spiegate ai bambini" di Daniel della Seta
  • "Il diario di Anna Frank" di Anna Frank
  • "Portico d'Ottavia 13" di Anna Foa.
  • “Il bambino con il pigiama a righe” di John Boyne
  • “L’albero della memoria: la shoah raccontata ai bambini” di Anna e Michele Sarfatti
  • “In punta di stella. Racconti, pensieri e rime per narrare la shoah” di Anna Baccelliere e Liliana Carone

Tra i film consigliati ci sono:

  • "Train de vie - Un treno per vivere" di Radu Mihăileanu
  • "La vita è bella" di Roberto Benigni
  • "Il bambino con il pigiama a righe" di Mark Herman tratto dall'omonimo romanzo
  • “Jona Che Visse Nella Balena” di Roberto Faenza

 

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0