gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

I consigli per far navigare i bambini in Rete in sicurezza

/pictures/20160114/i-consigli-per-far-navigare-i-bambini-in-rete-in-sicurezza-2935080650[1679]x[700]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Esce una guida per i genitori che vogliono proteggere i loro figli dai rischi della Rete: "Figli e web - Come farli navigare in sicurezza"

Figli e web - Come farli navigare in sicurezza

Gli smartphone, i tablet, Internet e i social network sono entrati prepotentemente nella vita quotidiana della nostra famiglia e sono strumenti con i quali i bambini e gli adolescenti si confrontano regolarmente.

Spesso i genitori sono impreparati di fronte a questo nuovo modo dei figli di comunicare, cercare informazioni, studiare e interagire con gli altri e le preoccupazioni aumentano quando si leggono i dati che vengono regolarmente forniti dai media circa i rischi connessi alle nuove tecnologie: termini come cyberbullismo, sexting, chat e altri definiscono i nuovi pericoli ai quali sono esposti i nostri figli e proteggerli e responsabilizzarli nella loro navigazione è una delle sfide più ardue che vedono impegnati i genitori di oggi.

Come difendere i bambini dai pericoli della Rete? Come educarli ad un uso costruttivo, responsabile e consapevole di questi mezzi senza demonizzarli o proibirli? A queste ed altre domande prova a rispondere Claudio De Lucchi, giornalista e consulente per la comunicazione, che con il contributo della psicologa dello sviluppo Chiara Porfirio, ha appena pubblicato un libro intitolato "Figli e web - Come farli navigare in sicurezza'. Abbiamo letto il libro e lo consigliamo a tutte le mamme che, come noi, spesso si chiedono come tutelare i bambini nell'uso dei social network, in particolare Facebook, e come reagire di fronte alle immagini o le informazioni che vengono diffuse su internet. Claudio De Lucchi è riuscito a rispondere ai nostri dubbi e alle nostre paure con un libro utile e completo che ci guida passo dopo passo, e con semplicità, nel difficile compito di proteggere i figli mentre navigano in Rete.

Le rilevazioni statistiche più recenti evidenziano la crescente distanza che separa genitori e figli in materia di Internet e dei rischi associati alla navigazione in Rete e questa opera mira a ridurre tale distanza indicando in modo semplice le opportunità offerte dalla tecnologia e i possibili percorsi educativi

dichiara l'autore del libro che da anni si occupa di tecnologia e social network con una particolare attenzione al rapporto con i minori.

Dal suo impegno è nato anche un progetto Genitori sul Web che si articola in diverse attività, come incontri ed iniziative sul tema della sicurezza dei minori online e che ospita anche il forum dove  i genitori possono condividere esperienze e chiedere consigli.

Il libro si configura come una guida che aiuta i genitori ad educare i figli ad un uso responsabilizzato della Rete e ad imparare quali sono i più efficaci strumenti messi a disposizione dei genitori per proteggere la privacy e la sicurezza dei figli e per controllarli. Nella prima parte del libro l'esperto si focalizza su come impostare i dispositivi tecnologici per far sì che i minori navighino in tutta sicurezza. Nella seconda parte vengono indicati ai genitori quali sono gli accorgimenti necessari per proteggere i minori quando usano i social network e come reagire di fronte ad immagini ritenute lesive o inopportune.

Internet sta diventando una droga anche per i più piccoli

E allora ecco qualche consiglio di Claudio De Lucchi su come proteggere i bambini mentre sono in Rete.

  • Sperimenta direttamente gli strumenti di accesso ad Internet, i meccanismi delle chat e dei social network più conosciuti: possiamo difendere i bambini solo se conosciamo di cosa stiamo parlando
  • Spiegagli in maniera semplice e ferma che devono assolutamente segnalare se ci sono persone sconosciute che cercano di fissare un incontro o offrono gratuitamente qualcosa
  • Aiutalo a stabilire un equilibrio tra uso della Rete e vita reale.  
  • Gli adolescenti possono essere oltre che vittime anche carnefici di azioni contro altri compagni (cyber bullismo). Parlare con loro e confrontarsi sul fatto che nascondersi dietro ad uno schermo non autorizza la mancanza di rispetto verso le persone.
  • Stimola tuo figlio a condividere con te le attività che svolge in Rete così come quelle che compie a scuola o negli altri ambienti che frequentano.
  • L’anonimato e la difficile tracciabilità sono i lati oscuri del web. Fai capire a tuo figlio che chi comunica tramite chat o social network potrebbe non corrispondere al profilo che ha creato
  • Sui social network la privacy è soggetta a regole specifiche: tutto ciò che viene pubblicato, foto e video compresi, può rimanere sui server del gestore. Questo ci deve spingere a riflettere attentamente su cosa decidiamo di mettere in Rete perché tali informazioni rimangono nel web.
  • Sii autorevole ma non autoritario per non sortire l’effetto contrario.
  • Il tuo comportamento rafforza le regole stabilite: questo principio è valido ad ogni età, ma è durante l’adolescenza che per far fronte ai continui cambiamenti evolutivi, si ricercano i genitori come punto di riferimento. Devi essere tu il primo a fungere da modello di comportamento

Il libro è disponibile in formato ebook e cartaceo su Amazon e nel solo formato ebook su Google Play, Apple iBooks Store, Mondadori Store, Hoepli, ibs, eBooklife, Book Republic, omnia BUK, Streetlib Store e 9 am. E' anche possibile in ordinarlo in una delle 4.500 librerie affiliate a Youcanprint fornendo il codice ISBN del libro: 9786050491531.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0