gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Expo 2015: inaugurazione del Villaggio Save the Children

/pictures/20150506/expo-2015-inaugurazione-del-villaggio-save-the-children-2269496607[1063]x[443]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Il 5 maggio è stato inaugurato ad Expo 2015 il Villaggio di Save the Children, un padiglione interattivo per sensibilizzare i visitatori al tema della malnutrizione

Inaugurazione Villaggio Save the Children

E' stato inaugurato ad Expo il Villaggio di Save the Children, a fare gli onori di casa il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia seguito da due grandi artisti, sostenitori dell'Associazione: il Maestro Giovanni Allevi e l’attrice Anna Foglietta.In questa occasione è stato presentato il 16esimo rapporto sullo Stato delle Madri nel mondo di Save the Children. All'evento presenti molti rappresentanti delle Nazioni Unite, dell’Unione Europea, del Parlamento Italiano, dei partner dell’Organizzazione.

Il messaggio che si vuole lanciare sta nel motto “Be the Change”, ovvero essere motori del cambiamento per gli oltre 3 milioni di bambini che ogni anno muoiono per cause correlate alla malnutrizione e per i 200 milioni che ne soffrono, questa  è la “chiamata” che Save the Children rivolge a tutti i visitatori dell’Expo, un inno che  si è materializzato con la performance  toccante del Maestro Giovanni Allevi.

gpt native-middle-foglia-famiglia

Il compositore, pianista e direttore d’orchestra, Ambasciatore di Save the Children, ha eseguito proprie composizioni tratte dall'album Love, inno all'amore e alla vita, una dedicata ai bambini che ogni giorno si vedono negato il diritto al cibo.  Un'altra performance emozionante quella dei Anna Foglietta, testimonial dell'organizzazione, che ha reso omaggio alle madri che ogni giorno combattono per garantire la nutrizione e la crescita ai loro figli.

A proposito della malnutrizione, Claudio Tesauro Presidente Save the Children Italia dichiara:

Negli ultimi 25 anni si sono fatti dei progressi nella lotta alla mortalità e malnutrizione infantile. Però moltissimo resta da fare. Il 2015 è un anno chiave perché le Nazioni Unite stabiliranno i cosiddetti “nuovi obiettivi di sviluppo sostenibile” che impegneranno gli Stati e tutti noi a costruire, entro il 2030, un mondo in cui povertà, disuguaglianze siano state annullate. Save the Children intende contribuire appieno e siamo certi che Expo sia un’occasione per coinvolgere ancora più persone, istituzioni, aziende in uno straordinario sforzo per far sì che nessun bambino debba più morire per cause prevenibili o perché consumato dalla malnutrizione

L'inaugurazione è stata l'occasione per rendere noto il 16° rapporto sullo Stato delle Madri del Mondo, la pubblicazione contiene l’Indice delle Madri, ovvero una classifica del benessere materno-infantile relativa a 179 paesi, che quest’anno vede al primo posto la Norvegia, il paese più a misura di famiglia e che presenta i valori migliori in tutti gli indicatori utilizzati. Seguono: Finlandia, Islanda, Danimarca, Svezia, Paesi Bassi, Spagna, Germania, Australia, Belgio. Al polo opposto la Somalia, il peggiore luogo al mondo per madri e bambini, preceduta da Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Centroafricana, Mali, Niger, Gambia, Costa d’Avorio, Chad, Guinea Bissau, Haiti e Sierra Leone. L’Italia è al 12 posto. Il Rapporto si concentra sullo “Lo svantaggio urbano”, cioè il grande  divario fra i bambini più poveri delle città e i più ricchi, in termini di sopravvivenza e accesso alla salute, insieme alle loro madri.

Save the Children all' Expo per la lotta contro la malnutrizione

Per contrastare la malnutrizione, Save the Chikdren invita i governi ad  adoperarsi per raggiungere gli obiettivi sulla nutrizione fissati dall’OMS e mantenere gli impegni presi nell’ambito delle iniziative a sostegno della nutrizione.

Per sostenere questa causa verrà chiesto a tutti i visitatori di firmare un braccialetto, che riproduce quello utilizzato per le nascite, per lanciare un messaggio ai leader mondiali: quello di mettere fine alla mortalità infantile prevenibile entro il 2030. I braccialetti saranno poi consegnati a Ban Ki moon, il segretario delle Nazioni Unite a settembre durante un evento internazionale cui sarà presente l'Associazione.

 Tutti possono partecipare all’iniziativa firmando virtualmente il proprio braccialetto attraverso il sito internet dell’Organizzazione Save The Children.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0