gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Dote scuola: c'è tempo fino al 30 maggio per fare richiesta

In Lombardia la dote scuola offre degli aiuti alle famiglie che mandano i bambini a scuola. Ecco come funziona e come presentare la domanda

DOTE SCUOLA - Nella regione Lombardia sono disponibili, per l'anno scolastico 2014/2015, degli aiuti economici per le famiglie che hanno i figli a scuola. Se si è in possesso dei requisiti richiesti si può presentare la domanda entro il 30 maggio.

LEGGI ANCHE Assegni familiari 2014 del Comune: gli aumenti previsti dall'INPS

DOTE SCUOLA, COS'E' - La regione Lombardia ha stanziato dei fondi per aiutare le famiglie secondo quattro direttrici principali:

- contribuire all'acquisto dei libri di test e delle dotazioni tecnologiche per lo studio: il contributo è compreso tra 90 e 240 euro ed è destinato alle famiglie che hanno studenti della scuola dell'obbligo (quindi minori fino a 16 anni) con un ISEE non superiore a  15.458 euro. Sono esclusi i bambini che frequentano la scuola primaria perchè per loro lo Stato già garantisce i libri gratuiti.
- Buono scuola: consiste in un contributo di almeno 200 per la scuola primaria e fino a tremila euro per la scuola secondaria di secondo grado per sostenere la libertà della scelta educativa nella scuola paritaria. L'ISEE deve essere inferiore ai 38mila euro.

LEGGI ANCHE Carta Acquisti 2014, come si ottiene e a cosa serve

- Disabilità: un contributo in favore dei ragazzi con handicap che frequentano le scuole paritarie. Il massimo calore del contributo è di 3mila euro e non ci sono restrizioni per il reddito familiare per fare richiesta.
- Percorsi di istruzione e formazione professionale: il contributo è pensato per quanti seguono un percorso di istruzione e formazione professionale presso un'istituzione formativa accreditata alla Regione.

dote-scuola-2014-2015



DOTE SCUOLA, COME PRESENTARE LA DOMANDA - Il termine per la presentazione della domanda, che viene presentata sottoforma di autocertificazione, era stato fissato inizialmente al 22 di maggio, ma è stato prorogato al 30 maggio entro le ore 12.
Se si è in possesso dei requisiti la domanda va inoltrata attraverso questo sito

LEGGI ANCHE Bonus bebè 2014: come funziona e come richiederlo

Il primo passo è registrarsi sul sito e successivamente inserire i propri dati e l'autocertificazione.
Il pubblico che necessita di assistenza può presentarsi presso gli sportelli regionali e gli operatori inseriscono la domanda informatica rilasciando documento con numero di protocollo presso le sedi di: SpazioRegione Milano di via Filzi 22 con i seguenti orari
da lunedì  a giovedì 9.00 - 18.30, venerdì 9.00 - 15.00, sabato 9.00- 15.00

DOTE SCUOLA, REQUISITI -
I genitori dei bambini che frequentano le scuole statali possono presentare la domanda se l'ISEE non supera i 15.458 euro. Chi frequenta le scuole paritarie la soglia ISEE è fissata a 38.000 euro. A partire da quest'anno, per le scuole statali il contributo si chiama “acquisto dei libri di testo e/o dotazioni tecnologiche" e sono accettate le domande per gli iscritti all'anno scolastico 2014/2015 della Scuola Secondaria di 1° grado I, II e III anno (ex medie inferiori)  e della Scuola Secondaria di 2° grado - I e II anno (ex medie superiori).

Per gli studenti iscritti ad un percorso di Istruzione e Formazione Professionale (I e II anno) le domande possono essere richieste con la medesima procedura presso gli Istituti di frequenza.

DOTE SCUOLA, INFORMAZIONI E NUMERI UTILI -
- chiamare  il call center Dote Scuola della Regione Lombardia al numero 800.318.318 (numero verde gratuito)attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00
- chiamare il call center del Comune di Milano 020202
- inviare una email all'indirizzo di posta elettronica: dotescuola@regione.lombardia.it
- Il sito del Comune di Milano con tutte le informazioni QUI ->> Comune Milano

BAMBINI A SCUOLA


gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0