gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Arriva il primo telefonino per bambini piccolissimi

Lanciato in Gran Bretagna, il telefono cellulare consente solo di fare telefonate

A quale età è giusto regalare un telefonino ai bambini? E si tratta comunque di una scelta adatta i più piccoli?
La società inglese OwnFone ha deciso di rispondere a queste domande lanciano sul mercato un telefono cellulare adatto ai bambini davvero piccoli, dai 4 anni in su.

Il cellulare (LEGGI) consente di fare pochissime telefonate a numeri preselezionati dai genitori (un tasto per chiamare la mamma, uno per chiamare il papà, uno i nonni e uno per le urgenze) e ha il numero del telefonino stampato sul retro, così il bambino può leggerlo sempre.


LEGGI ANCHE: Bambini con il cellulare già all'asilo


Questo telefonino non può inviare messaggini, nè navigare su internet. Rappresenta, dunque, un'alternativa pratica al telefono di casa e dovrebbe servire a rassicurare mamma e papà che danno in mano al bambino un telefono con cui poterlo raggiungere in qualsiasi momento ed essere raggiunti dal figlio.
L'abbonamento prevede varie opzioni, da 50 a 500 minuti di chiamate al mese per un costo che parte dai 9 euro e arriva ai 19 euro.

Eppure l'arrivo sul mercato di questo telefonino per bambini piccoli non ha mancato di scatenare qualche polemica. Non tutti sono favorevoli, infatti. Se questo tipo di cellulare non può creare dipendenza (LEGGI) perchè non si collega alla Rete, non invia sms, non scatta foto e nemmeno può essere personalizzabile per modelli e colori, dall'altro i detrattori denunciano che si tratta di un nuovo modo per raggiungere i bambini, trasformandoli in target commerciali.


LEGGI ANCHE: Cellulari e prodotti high tech sono sicuri per i nostri bambini?


"Che bisogno c'è di mettere in mano a dei quattrenni un telefono cellulare per raggiungerli in qualsiasi momento se stiamo parlando di bambini talmente piccoli da non poter mai essere lasciati soli?" Si domanda qualcuno.

Eppure non mancano voci favorevoli. Thomas Sunderland, fondatore di OwnFone, naturalmente difende il suo prodotto paragonandolo a quello che può essere utilizzato con le persone anziane.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0