gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Una ricerca Ford svela le cattive abitudini dei genitori al volante

/pictures/20150903/una-ricerca-ford-svela-le-cattive-abitudini-dei-genitori-al-volante-390121257[1200]x[501]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Una nuova ricerca Ford ha chiesto ai bambini di descrivere il comportamento dei genitori al volante. Ecco le risposte divertenti e sorprendenti dei bambini

Ford: le cattive abitudini dei genitori mentre guidano

E se fossero i bambini a giudicare il comportamento dei genitori al volante? Spesso i più piccoli vengono rimproverati dai genitori per il loro comportamento indisciplinato in macchina. Sono incolpati di essere causa di distrazioni e stress in viaggio, ma una nuova ricerca Ford ha ribaltato il punto di vista e ha chiesto ai figli di decrivere come sono i genitori al volante.

I bambini sono attenti osservatori e le risposte sono acute e spesso divertenti. La ricerca è stata condotta su 2.000 bambini europei, tra i 7 e i 12 anni in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna. Ecco le risposte più frequenti:

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • Il 66% dei bambini è sicuro nell’affermare che gli adulti, alla guida, “non si comportano bene”. In particolare, la maggior parte dei genitori tende a lasciarsi andare a espressioni di nervosismo e a utilizzare un linguaggio offensivo nei confronti degli altri automobilisti, di fronte ai propri figli. I più indisciplinati da questo punto di vista sono i guidatori francesi (74%), mentre i genitori più educati, secondo i bambini, sarebbero in Italia (39%), unico paese dove il dato è inferiore al 50%.
  • Tra le riposte più divertenti molti affermano che i genitori hanno la cattiva abitudine di cantare stonando e di mettersi le dita nel naso. Nella classifica dei più stonati alla guida, secondo loro, vincono di larga misura gli inglesi (39%), seguiti dagli italiani (19%), mentre i genitori ‘canterini’ meno fastidiosi sono i francesi (12%).
  • Il 63% dei bambini ammette di ripetere spesso la stessa domanda "siamo arrivati?" e che spesso i geniori rispondono cercando di distrarli con smartphone e tablet per giocare o vedere film. Rispetto alla media europea del 26%, i genitori inglesi sono quelli che si affidano maggiormente a smartphone e tablet (32%) come baby sitter in macchina. A chiudere la classifica ci sono i tedeschi (17%).

Ford sviluppa le proprie auto anche in funzione delle esigenze dei più piccoli. In particolare, la C-MAX e la C-MAX7 a 7 posti sono dotate di soluzioni intelligenti per la gestione dello spazio, di interni realizzati con materiali ad alta resistenza, e di tecnologia di sicurezza attiva e assistenza alla guida in grado di rendere ogni viaggio più sereno e meno stressante.

Intervista ai bambini. Il Video

 

Fonte e Photo | Courtesy of Ford

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0