gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Aiuti alle famiglie con reddito basso

/pictures/20150327/aiuti-alle-famiglie-con-reddito-basso-108420232[3504]x[1459]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Quali sono gli aiuti statali per le famiglie in difficoltà economica? Ecco una panoramica degli aiuti pubblici per affrontare le spese quotidiane, da quelle per il bebè appena nato, a quelle per la casa.

Aiuti statali per famiglie 

Quali sono gli aiuti statali per le famiglie in difficoltà economica? Una domanda che si pongono in molti, visti i continui cambiamenti che avvengono in materia di Welfare. Ogni anno lo Stato conferma o modifica una serie di agevolazioni, bonus e sostegni in base alle risorse destinate alla famiglia dalla manovra finanziaria. Quindi non è sempre facile orientarsi e venire a conoscenza dei propri diritti e degli aiuti destinati ai nuclei familiari più indigenti e con reddito basso.

Ecco una panoramica degli aiuti pubblici per affrontare le spese quotidiane, da quelle per il bebè appena nato, a quelle per la casa.

Bonus Bebè 2015

Il bonus bebè di 80 euro è stato introdotto dalla legge di stabilità 2015 per incentivare adozioni e nascite, e contribuire alle spese che una famiglia deve affrontare per crescere i propri figli. E' valido per nascite e adozioni avvenute e che si verificheranno dal 1°gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2017.

In questo articoli tutte le istruzioni su come richiederlo:

Assegno di maternità 2015

L'assegno di maternità viene erogato dall'INPS per ogni figlio nato o adottato alle donne lavoratrici dipendenti, libere professioniste, imprenditrici o che non beneficiano dell'indennità per congedo. Per far richiesta di entrambi i benefici è necessario soddisfare alcuni requisiti economici, e si fa riferimento al valore ISEE.

A chi spetta e come richiederlo:

Assegni per il nucleo familiare concesso dal Comune

L'assegno per il nucleo familiare viene concesso dai comuni a tutte quelle famiglie con tre o più figli minorenni e come nel caso degli assegni maternità è necessario soddisfare alcuni requisiti economici, e si fa riferimento al valore ISEE.

Bonus famiglia numerosa

Per le famiglie con più di 3 figli è invece prevista l'esenzione del ticket sui farmaci e l'assegno nucleo familiare concesso dal comune ai nuclei con 3 figli minorenni.

Bonus acquisti per famiglie con 4 figli

Infine, tra le ultime agevolazioni introdotte c’è un nuovo bonus acquisti da 1000 euro per famiglie con 4 figli. Si tratta di un aiuto riservato ai nuclei familiari che hanno dai 4 a più figli, e dovrebbe avere come tetto Isee una soglia inferiore a 8.500 euro annui. Il buono può essere utilizzato per l'acquisto di beni e servizi ai figli minori. Per sapere come richiederlo bisogna aspettare il decreto attuativo.

Bonus libri

Si tratta di un sostegno alle famiglie con bambini che necessitano di materiale scolastico e libri. Ogni Regione delibera quali sono le condizioni e i requisiti di accesso da parte delle famiglie e soprattutto il limite di reddito ISEE.

Social Card 2015

La social card è una carta acquisti per le spese quotidiane: dalla spesa alimentare, le bollette, o l'acquisto di farmarci. Le social card 2015 attive sono due: quella ordinaria e quella sperimentale. La documentazione necessaria per richiedere la social card si trova presso i Comuni e la richiesta deve essere effettuata da un componente della famiglia direttamente al Comune di residenza rispettando tempi e modi stabiliti dal Comune stesso.

Per saperne di più sulla Social Card:

Fondo Solidarietà Sospensione Mutuo Casa

Si tratta di un fondo statale per la sospensione del pagamento della rata del mutuo per 18 mesi a determinate condizioni. La scadenza per la domanda è fissata al 31 marzo, ma è probabile che venga prorogata, visto che il Fondo dovrebbe essere stato rifinanziato dalla Legge di Stabilità 2014 per il prossimo biennio.

Per saperne di più:

Fondo Mutuo Prima Casa per Giovani Coppie

Serve per avere un'agevolazione sul mutuo dell'abitazione principale per i giovani fino a 35 anni. Nel corso dell'anno ci potrebbero essere cambiamenti.

Ecco come fare domanda e quale banca aderisce:

Anche questo fondo è stato rifinanziato dalla Legge di Stabilità 2014.

Aiuti per l'affitto di casa

Esiste un Fondo per la Morosità Incolpevole creato per aiutare le famiglie in difficoltà economica che non riescono a pagare l'affitto di casa e sono sotto sfratto.

Ecco come fare domande e quali requisiti da rispettare:

Sconti e riduzioni in bolletta 2015

  • Bonus luce e gas

Si tratta di sostegni statali alle famiglie in difficoltà economiche che non riescono a pagare bollette di luce e gas. Entrambi vanno richiesti tramite CAF, il quale effettua invia per via telematica la domanda al distributore che dopo aver verificato il possesso dei requisiti di accesso, conferma tramite specifica comunicazione il riconoscimento del bonus e lo sconto in bolletta per 1 anno.

Le due guide specifiche qui:

  1. Bonus luce
  2. Bonus gas
  • Canone telefonico

Per le famiglie con reddito basso è inoltre possibile richiedere sconti sul canone telefonico Telecom o addirittura l'esenzione. L'abbonamento mensile sarebbe ridotto al 50% per chi ha un reddito familiare non superiore a 6.713,94 € e con una persona a l'interno del nucleo famigliare titolare di pensione di invalidità civile o assegno sociale, oppure, con più di 75 anni. Agevolazione per titolari social card riduzione del costo di abbonamento mensile della linea telefonica di base di categoria B con prezzo pari a 14,81€ (IVA al 22% inclusa).

Tassa sui rifiuti

Le riduzioni o l'esenzione sulla tassa dei rifiuti per chi ha un reddito basso è variabile. Ogni regione può stabilire se e quando prevedere di bonus, il limite di reddito e la composizione del nucleo familiare. Quindi è necessario consultare il Caf o il proprio Comune per sapere come richiedere lo sconto in bolletta e le modalità di erogazione dell’eventuale agevolazione

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0