gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Bonus per i nuovi nati in Sicilia e Toscana

Nuove misure anticrisi e di sostegno in Toscana e Sicilia: bonus per la nascita di bebè, sostegni per le famiglie già numerose, prestiti a zero interessi e bonus per i nuclei familiari con uno o più bambini gravemente disabili

Nuove misure anticrisi e di sostegno alle famiglie per i nuovi nati in Toscana e Sicilia. Trentacinque milioni di euro è quanto la regione Toscana avrebbe deciso di stanziare, con una proposta di legge, per aiutare i nuclei familiari e i lavoratori in difficoltà. Mentre l'Assessorato Regionale della Famiglia e Politiche Sociali in Sicilia, anche per l'anno 2013, avrebbe previsto l'erogazioine di un Bonus di 1000 euro in favore delle famiglie meno abbienti per la nascita di un bebè.



LEGGI ANCHE: In arrivo la social card per le famiglie in difficoltà




Un pacchetto di trentacinque milioni di euro in aiuto alle famiglie in difficoltà: questa la proposta di legge presentata venerdì dalla Regione Toscana che avrebbe siglato un accordo con le categorie sindacali Cgl, Cisl e Uil. I fondi disponibili prevederebbero: un bonus di 700 euro per ogni bambino che nascerà tra il 2013 e il 2015, e un sostegno per le famiglie già numerose con almento 4 figli a carico. L'ipotesi sarebbe di un bonus di 700 euro a cui se ne aggiungerebbero altri 170 per ogni altro figlio oltre il quarto. Previsti prestiti a zero interessi per chi non riscuote stipendio da due mesi. E inoltre un bonus per le famiglie con un o più figli  gravemente disabili: 700 euro l'anno per ciascuno, se con meno di 25 anni. I contributi saranno erogati tenendo conto della ricchezza e disponibilità economica delle famiglie.



LEGGI ANCHE: Il "Decreto del fare" e gli aiuti alle famiglie




Anche in Sicilia per l’anno in corso è stata prevista l’erogazione di un bonus su base di graduatoria, stilata nel rispetto dei criteri stabiliti con D.D.G. n. 1053/S6 del 03/07/2013, e con piani di riparto differenziati riguardanti i nati nei seguenti periodi:

01 gennaio – 30 giugno 2013
01 luglio – 31 dicembre 2013

Come leggiamo sulla Gazzetta Trapanese possono presentare istanza per la concessione del Bonus, un genitore o, in caso di impedimento di quest’ultimo, uno dei soggetti esercenti la potestà parentale, in possesso dei seguenti requisiti:

bonus-bebe-sicilia-toscana



1. Cittadinanza Italiana o comunitaria ovvero, in caso di soggetto extracomunitario, titolarità di permesso di soggiorno;

2. Residenza nel territorio della Regione Siciliana al momento del parto o dell’adozione; i soggetti in possesso di permesso di soggiorno devono essere residenti nel territorio della Regione Siciliana da almeno 12 mesi al momento del parto;

3. Nascita del bambino nel territorio della Regione Siciliana;

4. Indicatore I.S.E.E., riferito all’anno 2012, del nucleo familiare del richiedente non superiore ad €. 5.000,00. Alla determinazione dello stesso indicatore concorrono tutti i componenti del nucleo familiare.



LEGGI ANCHE: Imu e famiglie. Cosa cambierà? Le proposte dei partiti



Le domande dovranno essere presentate entro: il 31/08/2013 per i bimbi nati nel I° Semestre, per i bimbi nati nel II° Semestre sarà data successiva comunicazione.

Il decreto, comprensivo di tutti gli allegati, sara' integralmente pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana e sul sito istituzionale Regione Sicilia


gpt native-middle-foglia-famiglia

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0