gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Il sindaco di Volterra farà "il mammo" per sei mesi

Marco Buselli, sindaco di Volterra, prende una pausa di sei mesi dalla politica per dedicarsi completamente alla moglie e al figlio in arrivo

Sindaco di Volterra in congedo paternità

Forse non desterà particolare sorpresa la scelta del primo cittadino di Volterra, Marco Buselli, che si prende una pausa di sei mesi dalla politica, e dal suo lavoro per dedicarsi completamente alla sua famiglia, e soprattutto al bambino in arrivo.

Diventerà padre tra circa due settimane, a 40 anni, e dopo due legislature, in cui dice di aver spinto sull'acceleratore a tavoletta e di continuo, sente che è giunto il momento di stare accanto alla moglie Silvia e al primogenito in arrivo. In realtà il sindaco non sparirà completamente dalla scena politica del suo paese, ma si farà vedere raramente.

La figlia gli scrive una lettera e il papà manager si dimette

A prendere il suo posto sarà il vicesindaco Riccardo Fedeli, un amico di lunga data, con cui ha condiviso anni di lavoro da infermiere. Il nuovo primo cittadino di Volterra, sembra abbia richiesto un'aspettativa di 180 giorni dall'azienda sanitaria in cui lavora per far fronte a questa nuova avventura, densa di impegni, responsabilità, viaggi e lotte. Prima di prendere questa decisione importante, Marco Buselli si è confrontato con tutte le forze politiche come leggiamo su Il Tirreno.

Non è certo il primo caso di politico che cerca di riscoprire il valore della famiglia e decide di dedicarsi a moglie e figli. Già in passato aveva fatto lo stesso anche l'ex sindaco di Bologna Sergio Cofferati, leader della Cgil, e anche l'ex sindaco di Cecina Stefano Benedetti aveva scelto di non ricandidarsi nel 2014 per rimanere vicino alla moglie. E mettendo da parte i politici, sono sempre di più gli uomini che vorrebbero prendersi delle pause dal lavoro per potersi dedicare di più ai propri figli.

I papà rimarrebbero volentieri a casa con il neonato

Desideri, richieste, una maggiore sensibilità da parte di chi è già padre, e di chi vuole diventarlo che in parte risente dei profondi cambiamenti sociali ed economici della nostra era. Recenti studi avevano dimostrato che molti padri sarebbero davvero entusiasti di prendere anche fino a 4 settimane di congedo paternità pagato e i dati recenti mostrano un incremento marcato dei papà che scelgono di stare a casa e mettono il lavoro e la carriera in secondo piano.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0