gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

La personalità del bambino si sviluppa grazie al rapporto col papà

Il ruolo del papà, insieme a quello della mamma, è fondamentale per lo sviluppo della personalità del bambino e non deve essere sottovalutato

La mamma è sempre la mamma. E questo si sa. Ma per lo sviluppo della personalità del bambino è molto importante anche il rapporto con il papà. E se qualcuno aveva dei dubbi in merito, ecco che arriva un nuovo studio, appena pubblicato sulla rivista scientifica americana Science Daily. La ricerca è stata condotta dal Centro Ronald e Nancy Rohner dell'Università del Connecticut ed ha dimostrato che l'amore paterno è fondamentale per lo sviluppo di un bambino almeno quanto quello materno.



LEGGI ANCHE: Come essere buoni papà di figlie femmine



La dottoressa Martin, che ha curato la ricerca, ha così spiegato lo studio: "Nel nostro mezzo secolo di ricerca internazionale, non abbiamo trovato nessuna altra classe di esperienza che ha un effetto più forte e coerente in materia di personalità e sviluppo della personalità come l'esperienza di rifiuto, soprattutto da parte dei genitori durante l'infanzia. I bambini e gli adulti, indipendentemente dalle differenze di razza, cultura e sesso, tendono a rispondere esattamente allo stesso modo quando percepiscono di essere respinti dalle loro figure di riferimento".







E continua a spiegare: "Il rifiuto del figlio/a da parte del padre non permette il raggiungimento dell'equilibrio relazionale necessario per la crescita. Molto spesso accade che il figlio che si sente rifiutato si "attacchi" oltremodo all'altro genitore sviluppando, talvolta, blocchi nella crescita, difficoltà evolutive e somatizzazioni. La presenza del padre in condivisione con la madre aiuta il piccolo a sperimentare i diversi modelli di relazione e di amore".



LEGGI ANCHE: Congedo di paternità, la storia di un papà che ha deciso di restare a casa



Quindi, papà, cercate di essere sempre presenti nella vita dei vostri bambini. Non sentitevi esclusi dal rapporto che il bambino ha instaurato con la mamma, ma cercate di farne parte anche voi. Occupatevi dei vostri bambini come farebbe la mamma (pappe, cambio del pannolino, bagnetto, giochi, nanna). E cercate di "dare qualità" al tempo che trascorrete con i piccoli. Li aiuterete a crescere sereni e a non avere problemi relazionali da grandi.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0