gpt
gpt
gpt strip1_gpt-ros-0-0
1 5

Arriva la Festa del papà: storia e tradizioni

/pictures/20160215/arriva-la-festa-del-papa-storia-e-tradizioni-872111921[969]x[405]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-ros-0

La festa del papà in Italia coincide con il giorno di San Giuseppe, padre di Gesù. Ecco la storia della festa del papà, le sue origini e le tradizioni più famose

Storia della festa del papà per bambini

Il 19 marzo ricorre la festa del papà, una festa molto importante in una società in cui questa figura genitoriale viene rivalutata sempre di più all'interno del contesto familiare. Purtroppo da un po' di tempo si registra un “calo dell'attenzione” nei confronti di questa festa.
Forse perché il periodo tra febbraio e marzo è già intasato da troppi festeggiamenti (il Carnevale, la festa delle donne) o perché i ragazzi di oggi sono troppo impegnati in mille faccende e spesso dimenticano di festeggiare il proprio papà. Spesso sono proprio i papà a dare poca importanza a questa festa e il più delle volte questo accade perché se ne dimenticano, troppo presi dal lavoro e dai problemi che la famiglia  media italiana è costretta ad affrontare quotidianamente.

Tuttavia questo non significa che i papà non apprezzino più la loro festa; al contrario, questa tendenza sempre più diffusa “alla dimenticanza” rende ancora più gradito il regalino inaspettato da parte del proprio figlio.

Le più belle filastrocche per la festa del papà

Origini della festa del papà

Ma proviamo adesso a spiegare l'origine e il significato originario di questa festa. La festa del papà, come la intendiamo oggi, è complementare alla festa della mamma e nasce all'inizio del XX secolo. É una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo che festeggia in varie date dell'anno la paternità e i “babbi” in generale. La prima festa del papà, di cui si hanno notizie documentate sembra essere stata il 5 luglio 1908 a Fairmont in West Virginia, presso la chiesa metodista locale.

Fu la signora Sonora Smart Dodd che, ispirata dal sermone ascoltato in chiesa durante la festa della mamma del 1909, sollecitò per la prima volta l'ufficializzazione della festa. La signora Dodd organizzò i festeggiamenti una prima volta il 19 giugno del 1910 a Spokane, Washington. La scelta del mese di giugno fu dovuta al fatto che proprio in giugno si festeggiava il compleanno del padre della signora Dodd, veterano della guerra di secessione americana. 

San Giuseppe, festa del papà

Come in molti paesi di fede cattolica, la festa del papà in Italia coincide con il giorno di San Giuseppe, padre putativo di Gesù. Nella tradizione popolare e religiosa, San Giuseppe rappresenta l'esempio per eccellenza del padre amorevole e del marito devoto e per questo è considerato anche protettore degli orfani, delle giovani nubili e in generale dei soggetti più sfortunati e fragili della società.



Per questa ragione, soprattutto in passato, in alcune aree geografiche la festa di San Giuseppe veniva accompagnata da gesti di carità: ad esempio, in Sicilia il 19 marzo si usava (in alcuni posti si usa ancora) invitare i poveri a pranzo. Inizialmente in Italia la festa del papà fu dichiarata festa nazionale, poi abrogata, ma è rimasta un'occasione importante per le famiglie per stare insieme e, soprattutto per i bambini, di festeggiare il loro papà.

Festa del papà nel mondo

In alcune parti del mondo, la festa è associata ai padri nel loro ruolo nazionale; in Russia, ad esempio, viene celebrata come la festa dei difensori della patria. In Germani si festeggiano i papà il giorno dell’Ascensione, che cade sempre di giovedì, ma in un periodo che, a seconda della Pasqua, può variare tra il 30 aprile e il 3 giugno. In Danimarca si aspetta il 5 giugno, nel giorno dedicato alla Costituzione, mentre la maggior parte dei paesi del mondo dedicano un pensiero ai papà durante la terza domenica di giugno, dal Canada al Giappone passando per Stati Uniti, Sudafrica e Filippine.

Festa del papà, tradizioni

Sono essenzialmente due le tradizioni legate alla festa del 19 marzo in Italia: i falò e le zeppole. Poiché la celebrazione del 19 marzo coincide con la fine dell'inverno, in passato in quest'occasione venivano bruciati i residui dei raccolti in enormi cataste accese ai margini delle piazze. Durante questi riti, in cui si mescolano credenze pagane e tradizioni religiosi, si intonavano inni al Santo e si preparavano le zeppole, le frittelle tipiche di San Giuseppe. Nei piccoli paesi, e in alcune città, queste tradizioni sono ancora molto vive e sentite e rendono la festa del papà ancora più allegra e gioiosa.

In effetti si tratta di un'occasione, sia per i grandi che per i piccini, per ritrovare il piacere di stare in famiglia. La festa del papà in definitiva può essere non solo un motivo per ritrovare la serenità e l'armonia all'interno della famiglia ma anche un'occasione per fermarsi un attimo e prenderci una pausa dalla vita frenetica e spesso priva di spessore che conduciamo oggi. Questo vale sia dal punto di vista dei festeggiati, i papà, sia per quanto riguarda i figli di qualsiasi età. In questa ricorrenza quindi è importante ricordarsi di celebrare l'affetto che i papà ci dimostrano, anche se sono molto presi dal lavoro, e l'appoggio morale che ci riservano e sul quale possiamo contare sempre, specie nei momenti difficili. La festa del papà serve anche a ricordarci di dare il giusto valore alla famiglia e al ruolo importantissimo e difficilissimo del genitore, che spesso riusciamo a comprendere appieno solo quando diventiamo genitori anche noi.

gpt native-bottom-foglia-ros-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-ros-0-0