gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Come tornare te stessa dopo il parto

Dopo il parto sei talmente presa tra nanna, pannolini, allattamento e faccende domestiche che hai perso di vista te stessa? Ecco qualche consiglio per ritrovarti

Dopo il parto è del tutto normale essere molto impegnate.

Tra le mille cose da fare per la cura del bebè, il sonno carente (da recuperare il più possibile), l'allattamento magari difficoltoso, la casa, la spesa e tutto il resto è molto facile perdere di vista se stesse.


LA PRIMA NOTTE A CASA CON VOSTRO FIGLIO APPENA NATO


Chi eravamo prima della nascita di nostro figlio e chi siamo diventate adesso?

Siamo mamme, certo, e questo ci ha cambiate profondamente, ma come possiamo recuperare la nostra identità di donna?

Ecco dieci consigli per iniziare sin da subito.


Sette consigli per essere una neomamma alla moda


Si può iniziare lavorando su  noi stesse, riprendendo in tempi brevi a fare sport, un'attività qualsiasi, dallo yoga alla palestra, per recuperare forma fisica ma soprattutto per produrre endorfine, scaricare tossine e sentirci meglio (LEGGI).

E anche la cura dell'aspetto è importante: è giusto andare in giro sin dal mattino con una pratica coda di cavallo e solo un velo di crema sul viso, ma perchè non trovare cinque minuti per pettinarci come si deve o per truccare gli occhi con un po' di ombretto (LEGGI)?

ritrovare-te-stessa-dopo-il-parto



E ancora, la nostra identità personale passa attraverso la vista di coppia e la vita sociale. Assolutamente importante uscire qualche volta con il partner da sole, per vestirsi bene, corteggiarsi, bere e mangiare insieme chiacchierando (LEGGI).

E anche gli amici sono importanti, per parlare non solo di bebè (argomento preferito dalle neomamme), ma anche di altri interessi (LEGGI).

Questi ed altri consigli in questa gallery


gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0