gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Se aspettassi un bambino... desideri di una " non ancora mamma 1.0 "

/pictures/20160210/se-aspettassi-un-bambino-desideri-di-una-non-ancora-mamma-1-0-3091901899[941]x[393]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Se aspettassi un bambino... cosa farei? Mi piacerebbe preparare il suo arrivo e regalargli piccoli stimoli affinché possa diventare un uomo sicuro di sé, intelligente, critico, curioso, aperto al nuovo e capace di amare

Se aspettassi un bambino...

Ci sono donne che sognano l'abito bianco fin da bambine e sentono l'istinto materno quando ancora sono adolescenti, e poi ci sono quelle che di materno non hanno proprio nulla... nulla di sbagliato eh...semplicemente scelte e priorità di vita diverse. 

E poi ci sono quelle che di materno forse hanno anche troppo, e lo manifestano in ogni aspetto della loro vita e nei confronti di qualsiasi essere umano si presenti al loro cospetto: uomo o donna che sia. Ecco questa tipologia di donne potenziali mamme, sono quelle che ai figli non ci pensano, quelle che credono di non sapere amare abbastanza un bambino, sono le più vigliacche, quelle che di amore ne avrebbero da vendere, ma hanno paura di sbagliare, di non essere delle brave mamme... o magari di ripetere errori o comportamenti che fanno parte del proprio archivio storico femminile. Magari sono donne che compiono percorsi più complessi, e che approdano al desiderio di maternità più tardi, con un bagaglio di esperienze e una consapevolezza differenti.

Ma quello che accomuna molte donne nel momento in cui si sentono pronte ad accogliere un bambino nella propria vita è desiderare il meglio per lui, immaginare come possa diventare, e come poterlo aiutare a crescere in modo sano.

Non sono una mamma, non lo sono ancora... ma se aspettassi un bambino mi piacerebbe preparare il suo arrivo e regalargli piccoli stimoli affinché possa diventare un uomo sicuro di sé, intelligente, critico, curioso, aperto al nuovo e capace di amare. Mi piacerebbe cospargere il terreno dove crescerà di tanti piccoli semini, sperando che da qualcuno possa nascere un frutto. Tanti piccoli doni da scoprire ogni giorno, che sappiano parlare quando le mie parole non potranno arrivare, che sappiano abbracciarlo e infondergli sicurezza quando io non sarò capace di farlo, o quando mi allontanerà per trovare la sua strada e la sua identità. Oggetti e gesti che siano compagni fedeli del suo viaggio, che sappiano restargli accanto nella vita, e che potrà "interrogare" quando lui lo vorrà e soprattutto se vorrà...

  • Un indirizzo di posta 

Ho aperto un indirizzo mail per te per raccontarti chi è la tua mamma, per inviarti ogni tanto una poesia, un libro che mi piacerebbe tu leggessi, una canzone, un film, piccoli spunti per riflettere e per colorare la tua vita di bellezza. 

  • Il calendario della positività

Un calendario della positività, costruito con parole e immagini. Ogni giorno una foto fatta dalla tua mamma (perché a lei piace tanto fotografare) o di qualche fotografo famoso, accompagnata da una frase che possa regalarti un sorriso o sia per te di sollievo nei momenti in cui dovrai affrontare una tempesta durante il tuo viaggio.

  • Una raccolta di canzoni

Ascolta queste canzoni quando ne avrai voglia, quando non riuscirai a dormire di notte, o quando sentirai il bisogno di scoprire qualcosa di diverso dalla musica che imparerai a conoscere crescendo. E chi sa se non troverai qualcosa che saprà emozionarti.

  • Un video con tutte le scene più divertenti dei film 

Il potere della risata, dell'autoironia, del sarcasmo è immenso, e spesso sottovalutato. Allora guarda questo video e lasciati andare ad una "sana" risata... guardalo quando avrai solo voglia di sorridere e non pensare a nulla. E spero che anche te sarai capace di sdrammatizzare, di non prenderti troppo sul serio e di apprezzare i momenti più leggeri della vita dove non è necessario riflettere troppo, ma solo lasciarsi andare.

  • Un video con le scene più belle dei film, le più emozionanti

E visto che un pianoforte è fatto di tasti bianchi e neri... vorrei che tu sia capace di ridere, ma anche di piangere, che tu sia poroso a tutti i tipi di emozione, anche quelle che ti faranno scendere una lacrimuccia. Mi piacerebbe che tu sia capace di scavare in profondità e di emozionarti di fronte a ogni forma di bellezza.

  • Un collage di foto più strane 

Ti chiederai cos'è questo album con attaccate foto e immagini alla rinfusa. Servirà ad infonderti il gusto per un po' di sana follia, quella che fa bene, quella che ti permetterà di approcciarti alla vita con autoironia, libertà, e senso critico. Quella sana follia che ti spingerà ad aprirti a ciò che è diverso, strano o ribelle e abbracciare ogni sfumatura e sfaccettatura del tuo viaggio. 

  • Una macchina fotografica

E sul tuo comodino troverai una macchina fotografica perché tu possa avere la curiosità di guardare il mondo da un obiettivo, e immortalare le tue emozioni

  • Un diario e una penna

Se avrai voglia di scrivere o disegnare...loro saranno dei preziosi compagni di viaggio.

  • Il barattolo delle sorprese

Chi sa se ti piacerà giocare e se ti piacerà leggere. Vorrei che i libri siano i tuoi primi amici, con cui confidarti e dove trovare risposte che io non saprò darti... Questo barattolo è da aprire quando ne avrai voglia. In ogni bigliettino c'è una frase, una citazione da un libro, o un'immagine.

  • Una cassetta della posta delle emozioni

Ci saranno giorni in cui non avrai voglia di parlarmi, o non avrai il coraggio di raccontarmi quello che ti è successo, o non riuscirai ad esprimere quello che senti. Ci saranno giorni in cui io non sarò capace di abbracciarti e dirti quanto ti voglio bene. E ci saranno giorni in cui saremo arrabbiati al punto da non rivolgerci la parola. Questa è la cassetta delle emozioni, a cui affidare i nostri pensieri, quelli che non riusciamo o che non vogliamo esprimere a parole o ad alta voce... 

  • Una mappa del mondo

Nella tua camera oltre alla macchina fotografica e a un diario troverai una mappa del mondo da grattare...

Probabilmente solo metà di queste cose ti interesserà o ti piacerà e forse mi prenderai in giro e mi dirai di essere una mamma vintage o un modello base 1.0, e sicuramente attraverserai la fase in cui mi odierai e getterai nel cestino tutti (o quasi) gli oggetti e i regali che ti avrò fatto, urlandomi contro e accusandomi di non capirti. Dirai che sono solo sciocchezze, che tu hai bisogno di altro...e che sono solo egoista. Forse mi allontanerai dalla tua vita, o forse avrai bisogno di me per ogni scelta importante. E visto che non sarò una mamma perfetta e tu non sarai il figlio perfetto, commetteremo degli errori e non saremo sempre capaci di "educarci" a vicenda. 

Ma sarò contenta di aver seminato bellezza, dubbi e emozioni nel tuo viaggio, e sarò soddisfatta se avrai uno spirito critico, se ti porrai delle domande, se sarai capace di amare, emozionarti e personalizzare la tua vita, seguire i tuoi desideri e i tuoi sogni. E sarò felice (sicuramente anche un po' triste) quando ti vedrò camminare da solo, e lascerai la mia mano per intraprendere il tuo viaggio da solo... e anche se sarà un viaggio diverso da quello che avrò sognato per te, spero che tu sia pienamente dentro il tuo viaggio, che sia il tuo e non quello di qualcun altro, e che tu sia convinto della strada che avrai deciso di percorrere... e se avrai voglia di cambiare rotta non aver paura di farlo... solo gli stolti non cambiano mai idea e non hanno mai dubbi !

 

 

 

 

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0