gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Riassumere le lavoratrici mamme: il progetto di una multinazionale

Mc Kinsey, una delle più grandi società di consulenza del mondo, annuncia di voler riassumere tutte le lavoratrici che hanno abbandonato il lavoro dopo essere diventate mamme

Per il momento si tratta solo di un progetto, un'idea. Una sfida. Mc Kinsey, una delle più grandi società di consulenza del mondo, ha annunciato di avere intenzione di riassumere tutte le lavoratrici che negli anni hanno lasciato il lavoro per l'impossibilità di riuscire a conciliare i tempi della famiglia con quelli del lavoro (LEGGI).

La notizia è stata data dal Wall Street Journal che ha raccolto le intenzioni dei vertici della società dalle parole di Dominic Barton, il numero uno della società che ha spiegato che negli anni si sono persi talenti e competenze e questo può essere solo un grande svantaggio per l'azienda.


LEGGI ANCHE: Aziende italiane, assumete le mamme


Per questo l'intenzione è quella di studiare un modo per cercare di riportare a bordo le ex consulenti Mc Kinsley che negli anni hanno dovuto fare una scelta tra lavoro e famiglia e hanno scelto la seconda.

Per adesso resta solo un progetto, tra l'altro confinato alla divisione statunitense dell'azienda, ma certamente le dichiarazioni di Barton squarciano il velo su una questione non da poco: la difficoltà per le grandi aziende di trovare consulenti e professionisti all'altezza del compito, adeguatamente formati e ricchi di talento.


LEGGI ANCHE: LAVORO E GRAVIDANZA: TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE


Insomma, una volta che l'azienda è riuscita a trovare una professionista di livello, perderla dopo anni solo perchè non si è riusciti a trovare un modo per aiutarla  a conciliare le esigenze e i tempi della famiglia con quelli del lavoro si rivela una strategia perdente.

Per questo c'è da aspettarsi che le riflessioni di Barton siano condivise anche da altre aziende e che quindi, forse, sia arrivato il momento giusto per studiare strategie di conciliazione nuove.

Per i consulenti, spesso costretti a lunghe trasferte, ad orari impossibili ed estenuanti riunioni, il futuro in azienda potrebbe riservare una nuova forma di organizzazione del lavoro, massima flessibilità, telelavoro, part-time verticale e orizzontale, bonus e servizi per le famiglie (LEGGI).


gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0