gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Le skills più strane in cui le mamme eccellono

/pictures/20160303/le-skills-piu-strane-in-cui-le-mamme-eccellono-3305169607[969]x[405]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Le qualità più strane delle mamme, che meriterebbero di trovare posto in un curriculum. Le nuove abilità che una donna riesce a sviluppare quando diventa madre

Le qualità più strane delle mamme

Da mamma, negli anni maturi tutta una serie di nuove abilità che meriterebbero di trovare posto nel curriculum lavorativo! E non si parla solo di imparare a cucinare piatti di cui prima ignoravi felicemente l’esistenza (vedi alla voce: brodo vegetale) a cambiare pannolini o a rimanere lucida con tre ore di sonno alle spalle, ma anche di skills ancora più strane!

  • La mano bionica

La vostra mano ora ha un termometro incorporato, e qui si tratta di pura e semplice evoluzione della specie. Provate voi a convincere un bambino di 18 mesi a stare immobile per tre minuti. Dopo qualche anno e un paio di infanti, passerete da “secondo me è un po’ caldo” a “ha 38, 2”. Ma la vostra mano acquisisce anche altri poteri sovrannaturali: ad esempio capire l’esatto punto del corpo e la perfetta pressione da esercitare nella coccola e nel massaggio quando il piccolo si sveglia alle tre del mattino, e solo quel gesto e nient'altro riesce a farlo riaddormentare.

  • Il passo felpato

Alcuni bambini (o in alcuni periodi) si addormentano solo con la mamma. Bene. Peccato che sono le tre del pomeriggio e voi avete cinque lavatrici da stirare. E qui vi salva la vostra perizia tecnica nel liberarvi agilmente dalla stretta del bambino. Prima gli togli il braccio dal tuo petto. Da come ricade sul letto capisci se è davvero addormentato o se è necessario fermarti qualche altro minuto per non mandare tutto in fumo. Poi, molto lentamente, fai scivolare un piede giù dal letto, seguito quasi immediatamente dalla chiappa corrispondente. Se odi un piccolo versetto o un movimento inconsulto ti paralizzi in questa posizione e smetti di respirare, augurandoti che la vicina non sia alla finestra. Dieci secondi. Altra chiappa, altro piede, ora sei sul pavimento ma hai ancora il busto sul letto. La parte più difficile è il braccio sotto la sua schiena: la parola chiave e fluidità. Finalmente libera, sgusci via dalla stanza, sempre in apnea: è questo, generalmente, il momento in cui suona il citofono.

  • Raccogliere cose con i piedi

All’inizio ti chini con il bambino in braccio. Poi, dopo una settimana di antidolorifici, capisci che non è più il caso e dato che “l’uso fa l’organo” il tuo piede diventa prensile quanto una mano, come le scimmie (Ehm.) Riesci ad afferrare col piede ciucci, coperte, cellulari, e persino una salvietta umidificata o un biscotto che sia mai venga calpestato da qualcuno sbriciolandosi. Dai due figli in poi riesci ad afferrare persino le monetine da 5 centesimi, che è un attimo che il piccolo se le metta in bocca.

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • La super forza

Riesci a camminare per qualche chilometro con un bambino di venti chili in un braccio e la spesa sull’altra spalla. Alla faccia del sesso debole.

  • L'arte del prevenire

Anche se crolli dal sonno, ti ricordi di infilare il ciuccio di scorta in borsetta in vista della spedizione al centro commerciale del giorno dopo. Anche se non hai guardato le previsioni, sai che domani pioverà e anche che il piccolo ha passato la taglia degli stivaletti, quindi dopo la scuola tutti al negozio di scarpe. Nascondi l’ultimo cubetto di cioccolato per prevenire il capriccio del mattino, e hai una mappa mentale di ogni singolo oggetto presente nella tua casa, perchè il giorno dopo accetterà di andare a scuola solo a patto di poter portare con se' la minuscola sorpresa trovata nell'uovo di Pasqua di 3 anni fa.

  • Riflessi o chiaroveggenza?

Sai che si sta per rovesciare addosso la zuppa un secondo prima che lo faccia: lo capisci dall’inclinazione del cucchiaio. Lo afferri giusto in tempo prima che si schianti dal divano perché in qualche modo sapevi che stava per succedere. Percepisci le vibrazioni d’odio verso un altro bambino appena prima che scoppi la rissa. Altrimenti, come saresti sopravvissuta fino ad ora?

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0