gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Primi giorni da mamma: come sopravvivere senza esaurire

Diventare mamma, stringere tuo figlio tra le braccia e allattarlo è pura estasi, ma è anche una delle esperienze più stancanti, destabilizzanti e ansiogene che possano capitare ad una donna. Ecco i nostri consigli per non esaurire e goderti i primi giorni del tuo bimbo

Diventare mamma, stringere tuo figlio tra le braccia e allattarlo è pura estasi, ma è anche una delle esperienze più stancanti, destabilizzanti e ansiogene che possano capitare ad una donna. Ecco i nostri consigli per non esaurire e goderti i primi giorni del tuo bimbo.


La mamma perfetta non esiste: 99 consigli per non impazzire



1. Vai lenta e non ti agitare anche se ti capiterà di stressarti per l'acqua del bagnetto troppo calda o per una copertina fuori posto. Viviamo in un mondo "veloce", ma i bambini appena venuti alla luce si muovono su un ritmo molto diverso, così come devono fare i nuovi genitori. Datevi il permesso di passare il tempo del bambino

2. Limita o azzera qualsiasi altro compito che non sia il tuo essere madre, quindi la casa, i parenti e il lavoro.

3. Dormi ogni volta che puoi, anche per pochi minuti tra una faccenda e l'altra. Cercate di riposare quando il bambino dorme o quando è accudito da qualcun altro o quando vengono a farvi visita.. tanto vorranno vedere il bambino, allora voi approfittatene. Potrete vivere questo consiglio come una perdita di tempo dato che c'è così tanto da fare, ma mantenere una quantità di sonno decente vi farà affronatre meglio tutto il resto. La mancanza di sonno infatti, è una delle cose peggiori dei primi tempi da genitori.


Il momento giusto per fare le cose: ce n'è uno per tutto


4. Pensa a te e al fatto che negli ultimi giorni hai usato una grande quantità di energia, quindi in qualche modo, devi ricaricare le batterie. Anche un bagno di 30 minuti leggendo un buon libro, una seduta di manicure o una passeggiata con un amica vi daranno una carica pazzesca. Pensate a due o tre cose che potreste fare in meno di un'ora e fatele!

5. Pensate che il pianto del vostro bambino come al suo unico modo di comunicare. Il tuo bambino ha bisogno di imparare che il mondo è un posto affidabile e bello in cui stare. Ci saranno sicuramente momenti dove non basterà nutrirlo, cambiarlo, cullarlo, lui continuerà a piangere e non capirete perchè... magari lui ha solo bisogno di starvi vicino, allora stendetevi con lui sul divano e consolatevi a a vicenda, dovete conoscervi e avete tutta la vita per farlo!

6. Tenete le vostre aspettative ad un livello bassissimo e scordatevi tutti i buoni propositi da mamma perfetta che sicuramente avevate formulato prima della nascita o addirittura prima della gravidanza. Niente è come vi immaginavate vero? Quindi se adesso che siete mamma e papà vi sembra di non avere più un attimo per voi, e in tutto questo vi sembra anche di non saper fare i genitori consolatevi pensando che è norma e che se poco vi aspettatavate, ovvero non avevate sogni di famiglia da pubblicità, meno resterete delusi.


Coppia perfetta: mamma e papà si dividono i compiti



7. Accettate le offerte di aiuto. Se qualcuno si offre voi approfitattene subito e il più possibile che la gente non è sempre così generosa come i primi giorni dopo il parto e per fare da sole, avrete tutto il tempo, inoltre darete a chi si offre la felicità di sentirsi utile e partecipe.

8. Non ve lo offrono di loro spontanea volontà? Allora siate voi a chiedere aiuto a tutti quelli che vi capitano a tiro, parenti, amici, chiunque. Scoprirete magari che molte persone intorno a voi avrebbero voluto aiutarvi ma senza sapere cosa offrirvi.


gpt native-middle-foglia-famiglia



9. Fate in modo di parlare o incontrarvi con altre coppie di neo genitori. Una delle cose più difficili del diventare genitore è credere che tu sia l'unico a sentirti sopraffatto e confuso. Può essere molto utile stare insieme agli altri nuovi genitori. Puoi trovare altre coppie tra quelle conosciute al corso preparto, tra le mamme che hanno partorito con te o su Internet in community come la nostra di Pianetamamma che ha fatto nascere tante amicizie e aiutato tante mamme che poi si sono conosciute anche nella vita reale

10. Preparatevi a sentirvi vulnerabili. Con un figlio la vostra vita cambia per sempre. I vostri sentimenti si trasformeranno in un labirinto e l'umore sarà quanto di più altalenante abbiate mai provato. Potreste ritrovarvi bagnati di lacrime o spontaneamente esaltate in un momento senza preavviso. Se si sa che questi sbalzi sono una parte naturale dell'essere neo genitore, potreste perfino essere in grado di rilassarvi, tollerare e anche apprezzare questi sentimenti nuovi!!

Leggi anche la nostra guida: Guarire dal parto

iVillage
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0