gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

La fenomenologia della mamma hair-stylist

/pictures/20150521/la-fenomenologia-della-mamma-hair-stylist-2790299243[5045]x[2102]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

E' possibile capire qualcosa di una mamma solo osservando come sua figlia viene pettinata ogni mattina per andare all'asilo o a scuola

Mamma hair stylist

La schiavitù delle acconciature è una delle argomentazioni con cui consolare la mamma che ha appena scoperto di essere incinta di un altro maschio: sì perché tagliare i bellissimi capelli di una bambina, magari ricchi di boccoli e di meches naturali, sembra un delitto, ma non tagliare t’impone di trasformarti nella hair-stylist di tua figlia (o ancor peggio DELLE TUE FIGLIE) ogni mattina dell’anno. Ed possibile capire qualcosa di una mamma solo osservando come sua figlia viene pettinata ogni mattina per andare all’asilo o a scuola.

Acconciature da bambine per la scuola
  • La mamma “Tony&Guy”

La treccia alla francese è per i dilettanti: la mamma Tony&Guy si produce quasi ogni giorno in complicate acconciature sempre nuove, caratterizzate da grande precisione e creatività, per non parlare delle occasioni speciali come festicciole e recite scolastiche. Semplicemente inarrivabile.

  • La mamma “Cavallo vincente non si cambia”

Ha imparato a fare la treccia alla francese guardando un video su Youtube e ora ogni mattina la ripropone diligentemente: la figlia è contenta perché è pettinata come Elsa di Frozen, lei è contenta perché ormai la saprebbe fare anche ad occhi chiusi, non c'è come avere certezze nella vita.

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • La mamma “Stiamo facendo crescere la frangetta”

Questa sono io attualmente, una donna che compra un blister di mollettine di Frozen alla settimana. Far crescere la frangetta t’impone quantomeno di rendere tua figlia in grado di andare in giro senza sbattere contro i muri, e quindi di liberare la fronte dalla frangia troppo lunga per restare così ma ancora troppo corta da poter essere tirata indietro con una coda. Ogni mattina tua figlia andrà all’asilo con le mollettine e ogni pomeriggio quando andrai a prenderla e sarà senza mollettine ma con un vistoso livido sul ginocchio (“Non ho visto il gradino”). In ogni asilo ci dev’essere una maestra cleptomane di mollettine (o sadica).

  • La mamma “Semplifichiamoci la vita”

Ha tre-quattro opzioni fisse: treccia basic, coda di cavallo alta, coda laterale, capelli sciolti e cerchietto. Donna pratica e saggia, per lei è importante che le figlie siano sempre discretamente in ordine, niente di più, niente di meno. La massima concessione al superfluo è variare con regolarità elastici e accessori. La mamma “Qualcuno ha detto capelli?” Il problema di domare i capelli alle figliole sembra non toccarla minimamente. Vive felice e apparentemente indifferente al fatto che sua figlia appaia sempre arruffata come un cane randagio. Che abbia ragione lei?

  • La mamma “Ho una vita.”

Questa è mia mamma, la quale ha avuto l’ardire di farmi tagliare i capelli a spazzola ("Non ho tempo di stare ogni volta tre ore a phonarli") il pomeriggio precedente alla mia Prima Comunione. Insieme a me dal parrucchiere c’era anche una mia compagna di catechismo, con i capelli lunghissimi a cui stavano facendo i boccoli (I. BOCCOLI.) Non aggiungerò nient’altro. E voi che tipo di mamma siete?

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0