gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Paura di ripetere con i figli gli errori dei nostri genitori

Il mestiere di genitore è il più complicato che ci sia. Non è un luogo comune, ma non è nemmeno una motivazione sufficiente per tirarsi indietro e per lasciarsi prendere dalla paura di commettere degli errori. Soprattutto gli errori che imputiamo ai nostri genitori

Dott.ssa Isabella Ricci
Psicologa

 

Il mestiere di genitore è il più complicato che ci sia. Non è un luogo comune, ma non è nemmeno una motivazione sufficiente per tirarsi indietro e per lasciarsi prendere dalla paura di commettere degli errori. Soprattutto gli errori che imputiamo ai nostri genitori.

Anzi a volte proprio in virtù del fatto che ci si ritrova nei loro panni, si arrivano a comprendere le loro scelte e le difficoltà che le hanno precedute. Si adotta un punto di vista diverso su come essi debbano essersi sentiti, si sviluppa una maggiore comprensione anche verso quelli che consideriamo essere stati degli errori da parte loro. E alla luce di questa comprensione si può scegliere di essere diversi, di comportarci con i nostri figli nella maniera che noi riteniamo essere la più opportuna. 

 


LEGGI ANCHE: I tipi di mamma che vorremmo evitare di essere

 

Ai nostri genitori possiamo rimproverare di essere stati troppo invadenti nelle nostre vite, di aver condizionato la genuinità delle nostre scelte, oppure di essere stati assenti, nei momenti in cui avevamo più bisogno di loro, di averci fatto diventare insicuri, fatto soffrire per essersi separati (LEGGI), di non averci appoggiato nelle nostre decisioni, di averci chiesto troppo, o troppo poco.

Alcune persone ritengono che le loro attuali difficoltà in diversi campi della loro vita siano direttamente imputabili ai comportamenti dei loro genitori. E’ vero, nessuno può scegliere i propri genitori, ma oltre a questo dato che sicuramente ha un suo peso nello sviluppo della personalità individuale, tutto il resto si può decidere autonomamente, anzi si deve avere per se stessi il coraggio di deciderlo. Perchè si può scegliere di continuare ad attribuire la responsabilità delle nostre vite ai propri genitori, anche se si è adulti, ma il prezzo di non assumersi la propria responsabilità nei confronti della nostra vita riduce a vivere da personaggi in un teatro creato da qualcun altro. 

 

LEGGI ANCHE: Quanto c'è di nostra madre nel nostro essere madre?



Diventare genitori allora può essere una possibilità di vivere autonomamente le proprie scelte senza il peso dell’ombra incombente del passato. E’ senza dubbio un forte atto di responsabilità e di coraggio verso se stessi. In alcune persone disallinearsi rispetto al sistema di valori e di giudizi dei propri genitori può creare una sofferenza profonda, che comporta sentimenti di inadeguatezza e di colpa. Nel panorama della letteratura si può riscontrare la presenza di questo sentimento nelle opere di Franz Kafka.

Per questo scrittore sembra essere impossibile essere Sè senza osservarsi attraverso gli occhi del padre, anche se egli disapprova profondamente l’educazione che ha ricevuto da quest’ultimo.
Altre persone invece in occasione della morte dei genitori (LEGGI), anche in età adulta, possono sentirsi completamente perse, senza più punti di riferimento, come se non si fossero mai affrancati dalla loro condizione di figli, nemmeno dopo essere diventati a loro volta genitori.

E poi ci sono i figli, i nostri, che non devono pagare il prezzo di diventare a loro volta quello che noi vorremmo o non vorremmo che fossero. Se per primi i genitori avranno il coraggio di non guardare ad essi con le paure e le tare mentali provenienti dal proprio passato essi riceveranno fin dal momento della loro nascita il regalo più grande: la possibilità di essere autenticamente se stessi

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0