gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Un uomo posta la foto di sua moglie esausta dopo una giornata in casa

/pictures/20160211/un-uomo-posta-la-foto-di-sua-moglie-esausta-dopo-una-giornata-in-casa-3018059091[1683]x[701]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Un padre posta su Facebook la foto della moglie esausta e scrive: rispettate le vostre mogli, lavorano come voi

Padre posta su Facebook foto della moglie esausta

Com'è la vita di una mamma che ha un bimbo piccolo? Molti pensano che stare a casa con il bebè sia in fondo poco stressante e poco faticoso. Cosa farà mai questa mamma chiusa nelle quattro mura con un bambino di pochi mesi che in fondo mangia e dorme? Ecco, potremmo fare un elenco delle cose che accadono a una mamma di bambini piccoli.
Risveglio, biberon, cambio pannolino e vestitini, giochi e giochini, lavatrici, piatti da lavare, cena e pranzo da preparare, bambino che vuole stare in braccio, essere coccolato.

Vi sembra poco? Ancora non siete convinti? Allora leggiamo cosa scrive Tony Emms, un papà inglese che è diventato un eroe dei social dopo aver postato una foto di sua moglie Charlotte che dorme sul divano accanto al loro bambino di nove mesi.

Tony usa queste parole:

Quando esco per andare al lavoro lei si sveglia e inizia la sua frenetica giornata. Il bambino piange perché ha fame e così è lei a non mangiare. Poi si siede e gioca con lui, gli cambia il pannolino, gioca di nuovo e il bimbo crolla addormentato. Ma la mamma brillante non può schiacciare un pisolino. No, lei deve fare il bucato, pulire i giochi, lavare i piatti del giorno prima. Quando il bambino si sveglia la mamma non ha ancora fatto colazione, ma lui vuole mangiare nuovamente, e dopo il pranzo cerca attenzione. I giocattoli dunque sono nuovamente sparsi per casa e quando io torno dal lavoro mi lamento per il disordine e per aver lavorato tutto il giorno mentre lei non ha fatto niente

Ecco, forse leggendo quanto scritto da Tony potremmo avere un'idea parecchio realistica della giornata di una mamma con bimbi piccoli. Tony è uno di quei padri che escono al mattino presto per andare a lavoro e rientrano al pomeriggio - piuttosto stanchi, magari stressati per questioni di ufficio - in una casa spesso disordinata, niente affatto perfetta, con la cena ancora da preparare e una moglie che definire stanca è un eufemismo. E si chiedono: ma cosa avrà mai fatto tutto il giorno?

La carta dei diritti della neomamma

La convinzione che sua moglie guardi tutto il giorno la TV seduta sul divano mentre lui sgobba in ufficio è stata messa in discussione pochi giorni fa, quando improvvisamente Tony ha avuto una sorta di illuminazione: rientrando a casa ha trovato sua moglie Charlotte crollata sul divano accanto al loro bambino e ha capito che la giornata della sua compagna è ugualmente stancante. E non gode dei “benefit” a lui riservati: pausa caffè, chiacchierata con adulti, qualche risata, compiti da svolgere che non siano di tipo casalingo...

E allora, siccome siamo nell'era della condivisione social a tutto tondo, ha scattato una foto di sua moglie e ha scritto un post su Facebook che è diventato virale condividendo le sue riflessioni: 

Se sei un papà e ti senti come me pensa a quello che hai fatto tu e quello che ha fatto tua moglie. Rispetta la madre di tuo figlio, lei ha rinunciato a tutto per il vostro bambino. Li amo veramente e meritano il loro riposo

Il post di Tony ha avuto migliaia di condivisioni e lui stesso si è meravigliato di tanto clamore. Ha precisato che voleva solo far sapere a sua moglie quanto la amava e quanto le era grato per ciò che lei faceva per il loro bambino.

Confesso, però, che la prima impressione che ho avuto quando ho letto il post e i commenti, sia in Gran Bretagna che in Italia, è stata: "basta poco per fare di un papà un eroe social". Insomma, un uomo scopre l'acqua calda, improvvisamente si accorge di quanto sua moglie si sbatte tutto il giorno e si spertica in lodi su quanto sia una brava mamma e una brava moglie. E tutti lì a complimentarsi con lui, e molte donne a sottolineare che anche i loro mariti riconoscono il loro impegno in famiglia e si complimentano con loro perché sono le migliori mamme del mondo.

Ma la domanda è: poi che si fa? Poi si dà una mano quando si torna la sera o ci si stende sul divano aspettando la cena? Si sorride e si prova ad essere positivi mettendo da parte lo stress e la stanchezza della giornata lavorativa per godersi il tempo con il proprio bimbo e la propria compagna? Perché in molti casi a queste mamme stanche, esauste, troppo sole avere un marito che rientra a casa con entusiasmo propositivo e un convincente sorriso vale molto più di un complimento social

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0