gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Gli oggetti di cui non hai più bisogno ora che hai dei bambini

/pictures/20150428/gli-oggetti-di-cui-non-hai-piu-bisogno-ora-che-hai-dei-bambini-2204480092[4200]x[1749]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Con l'arrivo di un bambino in casa, ci sono tutta una serie di oggetti di uso comune di cui potremo tranquillamente sbarazzarci per far posto ai nuovi acquisti

Oggetti inutili per una mamma

L’arrivo di un bambino normalmente richiede l’acquisto di moltissima roba, soprattutto se è il primo; dal preciso momento in cui divulghiamo la notizia della gravidanza, un sacco di gente arriverà con i classici consigli sulle cose “assolutamente indispensabili” da avere in casa. E se abitiamo in un appartamento di modeste dimensioni, nessun problema!

Ci sono tutta una serie di oggetti di uso comune di cui potremo tranquillamente sbarazzarci per far posto ai nuovi acquisti; cose che reputavamo indispensabili nella nostra vita precedente, ma che ora non utilizzeremo più.

  • La sveglia

Se il neonato tende a svegliasi/ci almeno una volta ogni ora, per sicurezza, quando è un po’ cresciuto continua comunque a fare le veci della sveglia in modo eccellente. Generalmente si mette ad invocare il tuo nome già dalle prime luci dell’alba, quando non emigra direttamente nel lettone armato di stetoscopio-giocattolo e borsa da medico, annunciando che sei ammalata e hai bisogno di essere visitata e di una puntura - uccidendo così anche l’ultima flebile speranza di riaddormentarti. Mai vista una sveglia più efficace.

Dieci cose da non comprare per il bebè in arrivo
  • Tapis roulant o altre macchine da palestra in casa

La vostra bella postazione per allenamento allestita in un angolo della casa non ha più ragion d’essere. Un neonato sostituisce in modo eccellente il sollevamento pesi. Quando poi inizia a muovere i primi passi, non impara a camminare: impara a correre, e tu anche. Non solo per corrergli dietro, ma anche per ac-correre scattando a massima velocità perché l’hai lasciato un attimo nella sua cameretta per accendere il forno, e subito dopo hai sentito un rumore come di vaso Ming ridotto in mille pezzi.

  • Lo specchio

Per i tuoi bambini sei e sarai sempre bellissima, e te lo ripetono ogni giorno. Nessuno specchio potrà mai farti sentire in questo modo. Meglio credere ai bambini che scoprire con somma irritazione che anche questa camicia ha una macchia di pappa sulla spalla.

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • Radio, giradischi, mp3

I bambini hanno l’istinto innato a fare musica, e generalmente prediligono una strumentazione piuttosto chiassosa, come pentole e padelle percosse con una violenza inaudita, coprendo perfettamente ogni altra sorgente di rumore, compreso, tra l’altro, il citofono. Intorno ai tre anni poi, il bambino fiero dei suoi progressi comunicativi sviluppa l’abilità di parlare ininterrottamente, intervallando lunghissimi discorsi sui suoi argomenti preferiti con sessioni di canto a squarciagola per la gioia del vicinato.

  • L’aspirapolvere

Anche un bambino di sette o otto mesi è in grado di ripulire perfettamente il pavimento sotto il tavolo da pranzo, raccogliendo con le sue ditine anche la più piccola briciola prima di ficcarsela in bocca con voluttà.

  • La televisione

Osservare i bambini piccoli è meglio della televisione: anche solo guardarli mangiare, se riesci a non pensare alla poveretta che dovrà scrostare il sugo dal seggiolone (tu) o alla malcapitata cui toccherà cambiare e lavare i vestiti (sempre tu), è un autentico spasso. Ti fanno ridere, commuovere, emozionare: è vero che non c’è bisogno di guardare la televisione. E comunque non hai tempo.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0