gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Qual è la cosa che accomuna le neomamme? I consigli non richiesti

/pictures/20150603/qual-e-la-cosa-che-accomuna-le-neo-mamme-i-consigli-non-richiesti-578782320[2755]x[1149]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Appena nasce un bambino, una neomamma è bersagliata da consigli non richiesti. Non ascoltate nessuno, solo voi stesse!

Consigli non richiesti dalle mamme

I consigli non richiesti vengono ricevuti in dono nel momento esatto in cui il bambino nasce. Perché tutti – persino il vostro gatto – pensa di saperne più di voi sulla cura dei neonati. E, credetemi, non migliora col tempo. Io ho una figlia di 2 anni e credo di avere imparato qualcosa in questo tempo. Ora che sono diventata madre per la seconda volta mi sento porre le stesse domande e le stesse affermazioni che ci venivano dette quando Paola era appena nata.

C'è una frase in dialetto milanese che rende bene l'idea della risposta che vorrei dare: “sta su de doss, che te peset”, ovvero: “stai su di dosso che pesi”. Purtroppo non posso farlo perché di solito sono persone che ci vogliono bene quelle che dispensano la propria saggezza, anche quelle che non hanno figli. Una cosa che si impara molto in fretta è essere zen. O farsi venire la gastrite. Non ascoltate nessuno: solo voi stesse. O almeno leggete questi consigli da mamma a mamma. Vedrete poi che il gatto non vi sembrerà più così tanto migliore di voi.

10 frasi da non dire a una mamma
  • Preparate una gran quantità di vestiti: i cambi al giorno si sprecheranno tra rigurgiti e pipì.
  • Dormite più che potete: non importa se in casa sembra sia esplosa una bomba. Riposatevi quando il bambino dorme, perché le notti insonni non sono una passeggiata.
  • Come fare se volete uscire ma temete che al vostro bambino venga fame? Se lo si allatta al seno non ci sono problemi, ma per quanto riguarda il biberon potete organizzarvi portando con voi una borsa termica che tenga il biberon al caldo fino al momento della poppata.
  • Volete sempre uscire ma avete i capelli non proprio presentabili? Usate lo shampoo secco: vaporizzatelo su tutti i capelli e poi date dei colpi di spazzola. Se avete i capelli lunghi potete raccoglierli in una coda e sarete a posto.

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • Come fare a pulire le tracce dei disegni sui mobili? Si sa che ogni bambino attraversa la fase del “piccolo Picasso” e che ha voglia di esprimere la sua arte ovunque. Se non volete usare dei prodotti aggressivi, avete mai pensato di usare la maionese? Ebbene sì: basterà applicarla sul segno lasciato dai pastelli a cera, lasciare agire e risciacquare con acqua. Io l'ho provato e funziona!
  • I vostri bambini cominciano a dormire nel letto “da grandi” ma avete paura che cadano? In commercio esistono delle spondine, ma c'è anche la possibilità di un rimedio più casalingo e divertente. Mettete sotto il letto un sacco a pelo aperto o una coperta molto spessa: se dovessero scivolare almeno avranno un atterraggio morbido!
  • Delegate. Volete uscire per andare dal parrucchiere ma vi sentite in colpa perché lasciate la creatura di pochi mesi dalla nonna? Non preoccupatevi: lei sopravviverà. Voi un po' meno allo sguardo inorridito del parrucchiere quando vedrà la vostra ricrescita.
  • Non avete il tempo per fare dell'attività fisica? Dopo il parto aspettate prima l'ok dal ginecologo. Una volta che ce l'avrete, potreste sempre utilizzare la passeggiata con la carrozzina o il passeggino un momento di fitness. Sapete che bastano 3000 passi al giorno per mantenere il cuore in salute? Compratevi un contapassi e così unirete un po' di svago all'allenamento quotidiano.
Ginnastica con il passeggino: 3 esercizi per tonificare cosce e glutei - Video
  • Non guardate l'orologio: i primi tempi con neonato non avrete orari. Dovrete imparare a non programmare troppo. Perciò non sentitevi in colpa se non riuscite a fare tutto ciò che vi eravate messe in testa di fare. D'altronde i papà che cosa ci stanno a fare?
  • Riciclo 1: se avete in casa delle confezioni delle uova, non buttatele! Potreste riutilizzarle come porta gioie. Un modo semplice, economico e alternativo, no?
  • Riciclo 2: i vostri bambini lasciano tutti i loro pennarelli in giro per casa e non avete idea di dove metterli? Potete usare un contenitore di salviette usa e getta finito, di quelli di plastica per intenderci.
  • I vostri bambini fanno i capricci durante il viaggio? Intratteneteli con una storia quando sono piccoli, ma mano che crescono potete inventarne una aggiungendo ognuno un elemento. Vedrete che arriverete a destinazione in men che non si dica.
  • I vostri bambini fanno i capricci durante il viaggio 2? Portatevi una lavagna di quelle che permettono di cancellare e rifare il disegno.
  • Come intrattenere un bambino? Parola d'ordine: responsabilità! Perché non provate a coinvolgerli nella preparazione della tavola? Fate portare loro i bicchieri e i piatti – facendo attenzione che non si facciano male – e li renderete contenti come se stessero imparando un gioco.
  • Seguite quello che vi viene di fare. Ricordatevi che non c'è manuale, guru della puericultura, nonna, vicina di casa, ballerino di flamenco improvvisatesi pediatra che vi possa dare consigli più giusti di quelli che vi potete dare da sole. Perché una mamma ha le risorse. Ce le ha. Dopo aver partorito può affrontare di tutto, credetemi.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0