gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Crescere senza amore: quando le mamme sono anaffettive

/pictures/20151023/crescere-senza-amore-quando-le-mamme-sono-anaffettive-3791715995[2360]x[985]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Cosa significa per una figlia crescere con la mancanza di affetto materno? La psicologa ci parla delle conseguenze di un rapporto anaffettivo tra mamma e bambina

Mancanza di affetto materno

La difficoltà di alcune mamme di esprimere le proprie emozioni, rendendo il rapporto anaffettivo e privo di carezze, non permette loro di crescere di pari passo con i propri figli. Crescere senza amore significa dar vita a rapporti conflittuali e rancori che rimangono inespressi un’intera vita.

Mamme anaffettive

L’affettività è una componente importante per qualsiasi relazione. Potersi esprimere liberamente permette alla spontaneità di far emergere il proprio carattere e le proprie aspirazioni sia in termini di rapporto sia di scelte di vita. Le funzioni psichiche raccolgono l’insieme dei sentimenti e delle emozioni negative e positive che ogni individuo può provare. O ancor meglio le emozioni buone e cattive, distinte erroneamente in due categorie, servono poiché tutte funzionali all’espressione del proprio essere, cioè non si potrebbe provare gioia se non ci fosse la tristezza e non si sarebbe capaci di provare rabbia se non ci fosse appagamento o soddisfazione. Questi aspetti indispensabili nutrono la psiche di ognuno senza fraintendimenti.

Come costruire un rapporto sano tra madre e figlia

A volte però è difficile potersi ‘raccontare’ poiché non si è stati abituati a farlo. Ed è così che l’anaffettività fa da regina. È ormai risaputo che il forte legame tra madre e figlia permette a quest’ultima di crescere fiduciosa e in grado di stabilire dei legami affettivi sani. Ma quando la mamma non è in grado di manifestare amore e tenerezza è facile che la crescita sia catalizzata da fattori di carenza emotiva con conseguenze serie sul piano interpersonale. Crescere senza amore significa crescere sentendosi abbandonato, incapace di riconoscersi come individuo e di essere accolto dagli altri manifestando il proprio diritto di esistere.

L’assenza di amore è manifestazione di freddezza e insicurezza nelle relazioni interindividuali e di coppia. Ma non solo. Significa incorrere in possibili nevrosi caratteriali e comportamenti antisociali. Tali sentimenti possono essere compensati diversamente attraverso disparate attenzioni quali la soddisfazione di bisogni materiali (regali, vestiti, soldi) che mirano a supplire e a “lenire” un senso di colpa insopportabile, un’incapacità di fondo di potersi esprimere altrimenti. È così che l’anaffettività viene “compensata” da tutto ciò che possa invece rispondere alle reali esigenze di ascolto, di empatia, di carezze e di avvicinamento che al contrario una figlia può ricercare dalla propria madre.

Cause anaffettività di una madre

L’educazione è la causa principale di questo malessere ma molto spesso le motivazioni sono di altro genere. In effetti, una depressione post partum non curata, un rifiuto della gravidanza e della bambina, una violenza subìta a cui è conseguita la gestazione, un disturbo di personalità o dell’umore possono sfociare in un rapporto disfunzionale. Una bambina lesina l’amore, vive alla ricerca di qualcosa che possa soddisfare il suo senso di vuoto ed è per questo che si “accontenta” di ciò che l’altro può dare anche in termini materiali. Capisce però che l’affetto si trasmette così e quella diviene la sua modalità di amare.

Sono gelosa di mia figlia!

Cosa fare?

Non vi è colpa. Ognuno ha una storia personale, una vita. E’ certo che qualsiasi relazione può essere recuperata cominciando a comunicare “diversamente” e facendosi supportare da un esperto che possa adoperarsi a “guarire un cuore malato”. Quando si acquisisce consapevolezza una parte di sé, che fino a quel momento non si conosceva, emerge e qualsiasi relazione comincia a modificarsi assumendo nuove sembianze: parole non dette, sentimenti e emozioni repressi, vissuti aridi diventano l’occasione per recuperare il tempo perduto. Ci si accorge così di aver sprecato un’occasione, l’occasione di essere complici, sorelle, amiche e mamme. Mamme presenti, mamme umane capaci di dare consigli, suggerimenti e di confrontarsi con gli altri riconciliandosi così con se stesse e con il mondo in maniera più sana e più vera.

Neonati senza amore diventeranno adulti pieni di odio

Spitz, 1958

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0