gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Il "Mamming out"

Il "Mamming out": le cose che ci piacciono anche se cerchiamo di nasconderlo. Quando l'esposizione eccessiva ai nostri figli ha effetti devastanti sulla nostra personalità

MAMMING OUT - Quando la tua mente formula il pensiero “il principe Eric è proprio figo” capisci che l’esposizione eccessiva ai tuoi figli sta avendo effetti devastanti sulla tua personalità.

Dura la vita delle mamme a tempo pieno. Perchè lavori duramente e non vedi un soldo, certo, ma questa è solo una delle ragioni e forse pure la più banale. La verità è che se ti trovi a frequentare per svariate ore ogni giorno personcine di 3 o 4 anni, inizia ad appassionarti a cose… inconfessabili. Ecco quindi il mio personale mamming out.

LEGGI ANCHE:
Le emozioni e l'orgoglio di essere mamma in 10 parole

Trovo fighi alcuni personaggi maschili dei cartoni animati

E in particolare tutti quei principi belli, prestanti e senza macchia che popolano i grandi classici della Disney. Coraggio, non avreste venduto l’anima anche voi per “tanta roba” come il principe Eric della Sirenetta?

… E altri meno

Ho proibito Pochaontas dicendo che lo reputo violento e diseducativo. La realtà è che lo spocchiosissimo protagonista maschile mi ricorda il mio ex.

Ho messo sullo smartphone le canzoni del Re Leone


Dopo mesi di ascolto a nastro pensavo di non poterne più, ma poi quelle maledette canzoncine hanno preso il controllo del mio cervello. Mi piacciono, o almeno credo. Non ho resistito alla tentazione e le ho messe sullo smarthone pregando fervidamente che a mio marito non venga mai in mente di guardare nella cartella musica. (E ogni volta che sento “Il cerchio della vita” penso a quando ho partorito e mi commuovo.)

Ho copiato il trucco di Frozen


Non per i 10.000 tutorial online che ne sono stati ispirati, ma, ancor peggio, l’idea mi è venuta prima, quando durante la sovraesposizione natalizia mi sono ritrovata a sbirciare il make-up di Elsa e sì, ho comprato un ombretto viola. E non ho 15 anni.

LEGGI ANCHE:
Sette cose che le neomamme dovrebbero sapere

Mi sono appassionata a diverse serie televisive


Ma non quelle che guarderebbe qualsiasi altro essere umano della mia età. Visto che per una mamma è difficile trovare il tempo per seguire una serie degna di questo nome, ecco che ti trovi ad appassionarti a quelle che guardano loro nel tempo che a te servirebbe per preparare la cena (che ovviamente non prepari: ma perché questi cartoni animati moderni sono così avvincenti? Dove sono finiti i noiosissimi Puffi?).

Mi irrita Cenerentola


Se il suo castello era pieno di topi, vuol dire che come casalinga non valeva una cippa.

Ma i comportamenti indecorosi non si fermano, purtroppo, al coinvolgimento per i cartoni animati…

Mi sono iscritta in palestra

Perché c’era l’asilo interno compreso nel prezzo. Il 90 % delle volte lascio i bambini all’asilo e poi mi siedo negli spogliatoi a leggere una rivista o i miei blog preferiti sullo smarthphone.

Mangio le caramelle gommose dei bambini di nascosto


Il premio per aver fatto i bravi al supermercato è una caramella. E le altre del pacchetto dove finiscono? Per fortuna non se lo sono mai chiesti (ancora).

Nascondo il cioccolato in un barattolo con scritto “Sale grosso”


Così posso mangiarlo con tutta calma quando i bambini sono a letto, dopo aver dichiarato sotto giuramento che in casa non ci sono dolci.

LEGGI ANCHE: Quello che le mamme vorrebbero fare, ma non possono

Spero che i bambini non abbiano la febbre

Spesso più per la paura di doverli tenere a casa dall’asilo che per l’autentica preoccupazione di vederli stare male.

Quando proprio sono esausta


Metto i bambini a letto già vestiti per il giorno dopo, così posso dormire un quarto d’ora in più.

Quando ci sono le feste all’asilo

O qualsiasi occasione implichi la preparazione di cibi casalinghi, se non ho tempo piuttosto che confessarlo preferisco comprare una torta già fatta, metterla nella mia teglia da forno e spacciarla come mia. Finora nessuno mi ha mai beccato.

a cura di Laura Losito





gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0