gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Cose da non dire alle mamme gay

/pictures/20150428/cose-da-non-dire-alle-mamme-gay-1853985465[2703]x[1126]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Un elenco di cose che è meglio non chiedere alle mamme lesbiche

Mamme gay

Sono sempre più numerose le coppie omosessuali che decidono di diventare genitori. E un ampio studio realizzato in Australia qualche mese fa dimostrò che i bambini crescono bene nelle coppie gay come in quelle etero perché quello che fa la differenza tra un genitore buono ed uno cattivo non ha nulla a che vedere con l’orientamento sessuale.

Una mamma lesbica ha elencato su Parents le domande che le sono state fatte da conoscenti e familiari e alle quali non avrebbe mai voluto rispondere.

Vediamone alcune

  • Chi è la madre?

Lo sono entrambe, spiega l’autrice dell’articolo. In una coppia lesbica ci sono due donne e quindi due mamme. Entrambe hanno desiderato un bambino ed entrambe hanno firmato il certificato di nascita impegnandosi ad amare e crescere il bambino.

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • Chi è la madre biologica?

Una domanda che sottintende parecchie altre riflessioni e spesso giudizi di merito. Chi pone questo quesito pensa che la madre biologica sia “più mamma” perché ha portato avanti la gravidanza e ha partorito.

La  mamma spiega anche che quando si pongono domande sul papà si può creare qualche imbarazzo e mettere in difficoltà la coppia di mamme con cui si parla. Ad esempio meglio non chiedere di chi sia lo sperma, domanda indiscreta certamente, e non è il caso nemmeno di domandare quale sarà il ruolo del papà

Semplicemente in questa famiglia il papà non c’è. E anche se si conosce il donatore biologico io e la mia compagna preferiamo distinguere in modo rigoroso tra chi è genitore e chi è donatore

La questione “donatore” non va posta in nessun modo, in realtà. Ad esempio chiedere dettagli sul donatore pone dubbi sulla scelta delle mamme, che si sono affidate ad un istituto medico che con serietà ha selezionato il donatore giusto, in buona salute e con precise caratteristiche. Ogni coppia lesbica magari conosce i dettagli del carattere e della salute del donatore ma di certo non avrà piacere di condividere queste informazioni con altri.

Il benessere dei figli delle coppie omosessuali

E ancora.

  • Un bambino senza padre non rischia di perdersi cose tipicamente da maschio, come giocare a calcio?

La domanda è pertinente. L’autrice dell’articolo spiega che l’importante è stimolare il bambino con attività diversificate in modo da non alimentare stereotipi sessuali.

La vera domanda è: come crescerà senza avere un modello maschile forte di riferimento? Soffrirà per non avere nel corso della sua crescita un esempio di virilità? Non lo so e questa domanda ci spinge a riflettere

spiega la giornalista

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0