gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Dodici verità che nessuno ti aveva mai rivelato sull’avere un bebè

Solo gioie e romanticismo? Niente affatto. Avere un bambino vuol dire anche ritrovarsi a fare cose che mai avresti pensato di fare. Eccone una dozzina

1 Parlerai ogni giorno della cacca
Dall’età del pannolino fino al momento dello spannolinamento (e oltre!) l’argomento quotidiano sarà la “pupu” del pupo e ti ritroverai a parlarne con altre mamme nella tua stessa condizione.

2 I  bambini più grandi ti spezzeranno il cuore
Al parco, a una festa o a un semplice appuntamento con gli amichetti sembrerà che sia tu la vera protagoniste  e vivrai quei momenti con ansia. Così quando un ragazzino più grande prenderà in giro la tua piccolina, non sarà il suo cuore a spezzarsi, ma il tuo.

3 Ti sottoporrai a bizzarri rituali e accetterai ridicole richieste pur di ottenere ciò che vuoi
Vedere un film che non avresti mai scelto, seguire delle routine davvero inusuali, assecondare le richieste più strane dei figli. Tutto purché mangino, vadano a dormire, escano la mattina per andare a scuola


LEGGI ANCHE: Maternità, qual è l'età giusta per fare figli?



4 Potrai ritrovarti a dormire sul pavimento della cameretta dei bambini
Spesso il passaggio dalla stanza dei grandi a quella dei piccoli (LEGGI) non è facile. Quindi se non si vuole tornare indietro e riaccogliere il pupo nel lettone, potrà capitarti di dormire a terra nella stanza del bambino, mentre lui fa sogni d’oro sereni nella culla

5 Farai  nuove amicizie
Ricordi quando sceglievi i tuoi amici in base  a un feeling immediato e personale? Bene, quei tempi sono finiti. Adesso trascorrerai molto più tempo con le mamme degli amichetti dei tuoi figli. Dovrai fartele piacere per forza. E se una mamma ti piace e ti farebbe piacere frequentarla, è già scritto che suo figlio sarà un bambino davvero odioso e tuo figlio non vorrà averci niente a che fare.

6 A un certo punto vorrà solo il papà
Inutile illudersi. Dopo che per mesi ha voluto stare solo con te, sulle tue ginocchia, tra le tue braccia, tutto a un tratto chiederà solo del padre e dovrà essere lui a fare ogni cosa: dalla pappa al bagnetto (LEGGI). Non prendertela, non è un fatto personale. Solo che non passerà in pochi giorni

7 Ricorda che vivrai con un pappagallo
Diciamolo: all’inizio può essere divertente che il bambino ripeta tutto come un pappagallo. Ma a un certo punto può diventare imbarazzante, soprattutto se dalla sua boccuccia innocente escono gli sboccati versi di una canzone che ha sentito alla radio mentre andavate a scuola in auto



8 Ti ritroverai a dire “perché lo dico io”
Avevi giurato che non l’avresti detto mai, perché i ricordi di quando eri bambina e detestavi quando tua madre ti diceva così sono ancora intatti nella tua memoria. Ma a un certo punto, dopo aver detto no dieci volte e dopo averlo motivato altrettante volte, ti ritroverai a esclamare “no perché lo dico io!” e non ti pentirai di averlo detto

9 Quando inizierà a camminare il mondo diventerà un luogo pericoloso
Quando il bambino era nella culla tutto sembrava così armonioso e sicuro, ma ora che ha iniziato a camminare (LEGGI)  ed è diventato “mobile” vedi pericoli ad ogni angolo della casa: gli spigoli sono lame affilate e le scale sono scogliere. Ti chiederai: ma come potrà sopravvivere? Niente paura ce la farà!


LEGGI ANCHE: 10 sfizi da togliersi prima di fare un figlio


10 I capricci faranno parte del lavoro “di bambino”
I bambini  fanno i capricci. Tanto vale fare pace con questa sacrosanta verità. Sta ai genitori mettere dei limiti, fissare dei paletti, gestire i capricci. Inutile pensare che a due anni non facciano i capricci: essi fanno parte del loro “essere bambini”

11 Scoprirai il valore delle risposte vaghe
Mamma cosa significa morire (LEGGI)? Mamma come sono nato? A un certo punto si scopre che non è importante dare risposte articolate e che risposte vaghe che abbiano solo una pillola di verità saranno sufficienti

12 Sarà un’altalena di momenti dolci e amari
Avere a che fare con duenni e treenni non sarà facile. Un momento stanno giocando tranquilli, un secondo dopo si arrabbiano per qualcosa e se la prendono a morte e un secondo dopo ti riempiono di baci e ti ringraziano.

Benvenuta nel mondo delle mamme!

Tratto da: iVillage
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0