gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Pro e contro di diventare mamma giovanissima

Essere madri a 20 o a 30 anni è davvero poi così diverso? Quali sono i pro e i contro di diventare mamma in giovane età?

Diventare mamma da giovane

Oggi è parecchio cambiata la definizione di “giovane madre”: essendo la media delle gravidanze più spostata verso il 40 che verso i 30, avere un figlio a vent’anni o poco più è già considerato un caso un po’ anomalo. Essere madri a 20 o a 30 anni è davvero poi così diverso? In realtà, dai vent’anni in poi non si è più bambine e nemmeno adolescenti, ma delle giovani donne pronte ad avere figli, se non altro dal punto di vista fisico.

Molte delle gioie e dei dolori rispetto ad una madre che ha passato i trenta sono gli stessi, ma in più ci sono alcuni pro e contro. 

Diventare madre da giovane
  • PRO: Il corpo si “aggiusta” più facilmente e velocemente

Col passare degli anni la pelle diventa meno elastica e anche eventuali cicatrici richiedono più tempo per guarire. L’epidermide di una ragazza di vent’anni può essere meno incline a smagliature e in generare ritrovare prima e meglio la propria tonicità.

  • CONTRO: La silhouette si modifica per sempre

Anche se la pelle risulterà meno danneggiata, il corpo dopo una gravidanza difficilmente resta lo stesso, anzi, potrebbe proprio cambiare forma! A trent’anni abbiamo imparato ad accettarci di più a livello generale, siamo abituate alle modificazioni del nostro corpo che non è già più da un pezzo quello dell’adolescenza, inoltre siamo circondate da amiche coetanee nella stessa situazione. Viceversa, a vent'anni la faccenda può essere più difficile da digerire.

Come Ritornare in forma dopo la gravidanza
  • PRO: Abbiamo più energie

Dieci anni non sono pochi: mediamente, una ragazza di vent’anni sarà più in forma e avrà più energie di una che ha passato i trenta. Il che significa anche più risorse fisiche per affrontare il parto, l’allattamento, le notti insonni.

  • CONTRO: Gli amici destinano ben diversamente le loro energie!

Ma mentre le risorse di una mamma ventenne vengono prosciugate dal proprio neonato, gli amici coetanei le impiegano in modo molto diverso. Potrebbe essere penoso osservare gli amici di sempre che conducono un’esistenza spensierata, fatta di vacanze, feste e serate fuori, con la sensazione di stare perdendo qualcosa. Chi sta valutando di avere un bambino a vent’anni dovrebbe prendere in considerazione anche questo aspetto, sebbene più leggero.

gpt native-middle-foglia-famiglia

  • PRO: Quando i bambini diventano grandi, si è ancora giovani

In compenso, quando i bambini saranno cresciuti e pronti ad uscire da soli, una mamma che li ha avuti a vent’anni sarà a sua volta ancora giovanissima, e potrà così recuperare il tempo perduto... Mentre le sue amiche coetanee sono ancora alle prese con pappe e pannolini!

  • CONTRO: il giudizio delle persone

Purtroppo, la scelta di diventare madri a vent’anni non viene tuttora considerata come un segnale di serietà, maturità e amore, tutt’altro. Molte persone tendono invece a giudicare una ragazza giovane che decide di cercare (o portare a termine) una gravidanza come superficiale, poco ambiziosa, o peggio. Per quanto inappropriati, gli sguardi di disapprovazione possono essere difficili da affrontare.

Cinque regole lampo per passare tempo di qualità con i figli
  • PRO: ci sarà più empatia con i figli

Durante l’adolescenza, periodo critico per il rapporto genitore-figlio, una mamma giovane avrà forse più chance di identificarsi con i propri bambini ormai cresciuti, e di conseguenza sviluppare più empatia con loro.

  • CONTRO: Ci saranno meno soldi

Probabilmente a vent’anni si potrà contare su minori risorse economiche per crescere i figli: questo non impatterà eccessivamente sui bambini stessi una volta che vengono soddisfatti i loro bisogni primari, ma potrebbe essere frustrante per i genitori.

  • PRO E CONTRO: La questione del lavoro

Chi resta incinta giovane spesso interrompe gli studi e un domani potrebbe essere difficile riprenderli. Ma è altrettanto vero che anche a trent’anni può essere complicato e penalizzante sospendere un lavoro già avviato, o ancor peggio scegliere tra figli e carriera. Siete diventate mamme relativamente giovani, tra i 20 e i 25 anni? Quali pro e contro avete riscontrato in questa scelta?

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0