gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

Il decalogo della buona mamma

/pictures/20161118/il-decalogo-della-buona-mamma-3270422263[1976]x[825]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-famiglia

Decalogo della buona mamma: dieci consigli semi seri per mamme che aspirano alla perfezione, ricordandosi sempre che non esistono bambini perfetti e nemmeno mamme perfette

Decalogo della buona mamma

Prima dell'arrivo di un bambino nella nostra testa ci facciamo mille sogni su quale bambino perfetto sarà nostro figlio e su come sarà meravigliosa la nostra vita con lui. Poi il bebè arriva, con tutto il suo carico di fatiche e caratteristiche uniche, a volte non proprio simili a quelle che avevamo immaginato. E ci rendiamo conto che la nostra nuova vita non è così semplice come pensavamo.

Come riconoscere una mamma felice e come diventarlo

Questa premessa serve a dire che non esistono bambini perfetti e nemmeno mamme perfette. E allora ecco qualche consiglio per le mamme che aspirano alla perfezione, perché basterebbe già cercare di essere moderatamente buona. Quindi anche se non siete perfette, non vi preoccupate. L'importante è essere buone mamme.

gpt native-middle-foglia-famiglia

Decalogo della mamma perfetta

Ecco le 10 regole d'oro per imparare ad essere una buona madre (anche senza raggiungere la perfezione):

  1. Trovate sempre una soluzione alternativa
    Con i bambini, si sa, non si può mai organizzare qualcosa senza che ci siano imprevisti. Dovete essere pronte ad affrontare qualsiasi imprevisto. Quindi sempre meglio avere un Piano B, se qualcosa non va come deve andare.
  2. Accettate di cambiare idea
    Durante la gravidanza avete sempre immaginato un bambino perfetto, che mangia e dorme. Ma avete scoperto presto che non è così? E allora accettate l'idea che ogni bambino ha i suoi tempi e le sue abitudini (e soprattutto che non sempre coincidono con quello che vogliamo noi).
  3. Imparate le sue parole
    Quando il bambino comincia a parlare e a conoscere il mondo, inizierà a mostrare interesse anche per giochi o cartoni che non conosciamo. Preparatevi quindi ad imparare tutto quello che gli piace. Nomi dei personaggi o parole nuove che sentirete sempre più spesso.
  4. Non fate paragoni con gli altri bambini
    Prima o poi arriverà qualcuno che vi chiederà: "Perché ancora non cammina?", "Ma ancora non parla?" o "Mio figlio ha già tolto il pannolino, il tuo no?". Imparate che non si devono fare paragoni. Ci sarà sempre il bambino che camminerà prima o parlerà prima di un altro. Ma questo non significa per forza che il bambino più "pigro" abbia un problema. Ogni bambino ha i suoi tempi ed è bene rispettarli.
  5. Accettate il fatto che non sarà tutto perfetto
    Il neonato piange sempre? Non dorme la notte o vuole solo la mamma? Il bambino più grande fa i capricci? E' normale. Non aspettatevi che sia sempre tutto perfetto, ma apprezzate anche questi momenti. In fondo, se fosse tutto perfetto, sai che noia?!?
  6. Non urlate
    Urlare non serve a niente con i bambini. Soprattutto quando sono piccoli, i bambini non sono in grado di descrivere le loro emozioni. Ed un capriccio può essere l'unico modo che hanno per far capire che c'è qualcosa che non va. Cercate di mantenere la calma e di non urlare, ma di parlare tranquillamente al bambino per risolvere il problema senza troppi drammi.
  7. Concedetevi del tempo per voi stesse
    I bambini hanno bisogno di noi. Questo è vero. Ma non dobbiamo dimenticare di essere donne. E che anche noi abbiamo dei bisogni e delle esigenze. Concedersi un po' di tempo per se stesse non significa fare un torto al proprio bambino. Tutte abbiamo bisogno di una pausa, anche quando si tratta dei propri figli. Quindi se ne sentite il bisogno, ritagliatevi uno spazio solo per voi. Senza sensi di colpa nei confronti del bambino. Se la mamma sta bene ed è serena, allora lo sarà anche il bambino.
  8. Siate previdenti
    Meglio avere qualche scorta in più di qualsiasi cosa (latte, pannolini, salviette o altro), piuttosto che rischiare di rimanere senza.
  9. Sorridete sempre
    Il bambino ha appena finito di mangiare la pappa e metà è finita sul seggiolone o per terra? Sorridete! Cercate di affrontare qualsiasi imprevisto con il sorriso e le cose andranno meglio.
  10. Imparate a delegare
    La voglia di essere mamme sempre brave e perfette è normale. Ma se avete l'impressione di non riuscire a fare tutto, imparate a delegare o a chiedere l'aiuto ad altri, dal proprio compagno alle nonne. La collaborazione è sempre utile e ci facilita la vita.
 
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0